A2- La Spezia stende Ferrara con una Reke strepitosa e si laurea campione d’inverno

A2- La Spezia stende Ferrara con una Reke strepitosa e si laurea campione d’inverno

Due squadre imbattute e la voglia di strappare il titolo di campione d’inverno. Le premesse alla fine son state rispettate con le due formazioni che hanno messo in scena una partita bellissima, condotta sempre dalle liguri ma che ha visto le estensi in grado di reggere la contesa fino all’ultimo giro di lancette, nonostante le condizioni non ottimali di Innocenti e Bona. Alla fine però i due punti vanno alle padrone di casa, che vincono con merito trascinati dall’ennesima prova di una strepitosa Reke (24+13), ben supportata da Valentina Costa, protagonista con 17 punti, 5 rimbalzi e 3 assist. Per le liguri oltre al prestigio di chiudere imbattute e con il primo posto solitario il girone d’andata, il regalo “migliore” arriva dagli abbinamenti della coppa italia: con questo successo evitano così la corazzata Broni, che affronterà la Bonfiglioli, affrontando la meno ostica Crema. Per le ospiti comunque una buona prova, con Rosset (19) e Nori (11) tra le più positive.

LA SPEZIA: Corradino-Reke-Costa-Linguaglossa-Reani

FERRARA: Innocenti-Rosset-Miccio-Rulli-Bona

REKE INDEMONIATA, CARISPEZIA IN CONTROLLO-  E’ Corradino da tre punti a sbloccare subito la contesa tra le due compagini. Risponde Rosset, ma Reke rimette subito tre punti di scarto. Rulli prima e Rosset poi firmano il meno uno, ma è l’equilibrio a farla da padrone con i punti di Reani e Reke a tener davanti le padrone di casa. A spezzare l’equilibrio arrivano quattro punti di Costa, che con Reke porta la Carispezia a scrivere il primo break della gara, con il 15-8 che obbliga Stibiel costretto al minuto di sospensione. Savelli appena entrata sblocca le ospiti, ma Reke continua a dettar legge sul fronte offensivo tenendo a debita distanza le avversarie. Rosset trova il meno cinque, ma Reke dall’arco e Granzotto col piazzato, siglano il massimo vantaggio sul 22-12. L’ultimo acuto è di Nori, che firma con un 2+1 il 22-15 che manda in archivio la prima frazione. Nel secondo periodo è però la formazione ospite a partire alla grande, con un break di 5-0 costruito sull’asse Rosset- Rulli che riporta a un singolo possesso lo scarto tra le due squadre.  Nel momento che conta torna però a colpire una superlativa Reke, a segno dalla lunga distanza con il quattordicesimo punto della propria serata. Reani realizza il più nove, ma Miccio replica prontamente, tenendo in scia le proprie compagne sul 29-22. Granzotto buca nuovamente la difesa estense, portando Stibiel a chiamare un altro minuto di sospensione. Rosset sale in doppia cifra personale, ma Linguaglossa colpisce da tre punti mettendo il nuovo più nove. Si sblocca anche Innocenti dall’arco, ma è il canestro di Nori a riavvicinare le ospiti sul 35-29. Il finale è però tutto delle liguri, con Linguaglossa e Costa a firmare il 39-29 della prima metà di gara.

FERRARA LOTTA MA NON BASTA, LA SPEZIA PRIMA DA SOLA- Dopo oltre due minuti di gioco è Valentina Costa dalla linea della carità a trovare il primo punto della ripresa. Dall’altra parte del campo arriva il 2+1 di Bona per il meno otto (40-32), ma Reani da sotto rimette la doppia cifra di margine. Ferrara ha però una marcia differente e in un amen è di nuovo a contatto, col 2+1 di Rosset seguito dal canestro da sotto di Miccio, che deposita il 42-37 nella retina. Corsolini chiama subito timeout e al rientro arriva una grande azione con Reani che ben imbeccata da Granzotto deve solo appoggiare a canestro il più sette. L’antisportivo di Reke non viene sfruttato al meglio da Rulli e compagne, ma è l’ennesimo rimbalzo offensivo a regalare altri due punti, con Nori che sigla il meno tre sul 44-41. Alesiani in lunetta è glaciale, Costa altrettanto, con la Carispezia che si riporta sul più sette. Anche Rulli conferma di avere una buona mano dalla linea della carità, ma Reke torna a metter punti sul proprio tabellino segnando il 50-43 con cui si chiude la terza frazione. L’ultimo quarto si apre con un bel canestro targato Bona, ma Caldaro replica infiammando i tanti tifosi spezzini che affollano la tribuna. La gara sale nuovamente di ritmo: Nori da una parte, Costa dall’altra vanno entrambe a segno scrivendo il 54-47. Bona sigla il meno cinque, Stibiel non è però contento dei troppi possessi offensivi non finalizzati e decide così di chiamare minuto di sospensione a sette minuti dal termine. E’ una pausa che fa bene, perché al rientro sul parquet Ferrara riaccorcia, prima con Nori, poi con Savelli, tornando così prepotentemente a meno uno (54-53), con il timeout che questa volta è chiamato da coach Corsolini. Il ventesimo punto di Reke rimette ancora un possesso di scarto, ma una positivissima Nori da sotto trova ancora il fondo della retina. A spezzare il copione sale in cattedra Corradino, bravissima nel trovare la bomba del più quattro. Stibiel non ci pensa due volte nel spedire sul cubo dei cambi ben tre giocatrici, rimettendo in campo Innocenti, Rulli e Miccio a meno di quattro minuti dal termine. Uno strepitoso 2+1 di Valentina Costa permette nuovamente a La Spezia di tornare sul più sette (62-55), con le ospiti che accusano segnali di stanchezza continuando ad attaccare molto male. Ne approfittano così le padrone di casa: Costa inventa, Reke finalizza e in un amen è più nove Carispezia, con Stibiel che può solo chiamare minuto di sospensione. Rosset prova a lanciare gli ultimi tentativi di rientro, Linguaglossa commette fallo in attacco con Rosset che ringrazia con il 2/2 del 64-59 a 1’35’’ dalla fine. Granzotto riallontana le avversarie, ma Bona completamente sola non fallisce il meno cinque. Si entra così nell’ultimo giro di lancette: Reke e Rulli non sbagliano dalla linea della carità, lasciando immutato il passivo sul tabellone. Lo 0/2 di Costa tiene in vita le estensi, ma una sanguinosa palla persa da Innocenti permette a Corradino di involarsi a timbrare il più sette a trentasei secondi dal termine sul 70-63. L’errore di Rulli e il rimbalzo di Reke mandano i titoli di coda, con Valentina Costa che a fil di sirena trova la tripla del definitivo 73-63 che regala il primato solitario alla formazione di coach Corsolini.

MVP BASKETINSIDE.COM: REKE

Carispezia La Spezia – Bonfiglioli Ferrara 83-73

Carispezia La Spezia: Aldrighetti NE , Corradino 8 , Alesiani 2, Reke 24 , Ardoino NE , Costa 17 , Granzotto 8 , Linguaglossa 4 , Tosi NE , Caldaro 2, Valente NE , Reani 8. All. Corsolini Marco

Bonfiglioli Ferrara: Nori 11, Rossi 2, Cecconi NE, Rulli 9, Innocenti 3, Rosset 19, Miccio 6, Savelli 4, Nako ne, Missanelli, Bona 9. All: Giuliano Stibiel

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy