A2- Milano prima soffre e insegue, poi la vince. E’1-0 con Marghera

A2- Milano prima soffre e insegue, poi la vince. E’1-0 con Marghera

Il Ponte Casa D’Aste Milano-Rittmeyer Giants Marghera 62-51

Commenta per primo!

Il Ponte Casa d’Aste Sanga Milano vince in casa la prima gara di playoff, giocando di squadra e buttando il Cuore oltre l’ostacolo.

Parte forte Marghera, con Striulli (4) e Zussino (5) corsare in attacco, ben supportate dai rimbalzi di Mattiuzzo (4 nel solo primo quarto) e da una Fabris che fa valere il suo potere fisico in area colorata. Milano è poco lucida e sparacchia da tre (1/8 nei soli primi dieci minuti) contro la zona due-tre preparata da coach Iurlaro. Marghera conduce 3-15, prima del time out di  Coach Pinotti che si arrabbia molto e prova a rimettere a posto le cose. Entrano Rossi per Maffenini e Albano per Picotti. Un provvidenziale 7-0, prima del canestro finale di Zussino che sfrutta la classica chiamata di Striulli quattro basse, per portare il risultato del primo tempino sul 10-17 Marghera.

Il secondo quarto si apre ancora con Marghera all’arrembaggio. In pochi minuti è già 10-21 per le venete con Fabris che scalda i motori e domina da sotto. Sarà invece l’inizio della fine per le ragazze di Coach Iurlaro che, da quel momento, verranno lentamente asfissiate da una difesa milanese finalmente tornata ai livelli abituali delle partite importanti di quest’anno. Dalla panchina milanese si alzano Ruisi, Rossi e Albano e diventano presenze in campo subito importanti. Da Silva segna ben 7 dei suoi 17 punti totali già in questo secondo quarto. Il conto parziale dei rimbalzi del secondo tempino sale a 13-7 per il Sanga che chiude il primo tempo sotto soli di un punto 27-28.

Il terzo quarto è equilibrato ma ormai Il Ponte Casa d’Aste ha preso le misure della partita e soprattutto della temibile e mai doma Erika Striulli. Con un cambio di difese continuo e provvidenziale, Coach Pinotti imbriglia l’attacco delle venete e, soprattutto, toglie punti di riferimento a Marghera. Da Silva giganteggia in area e fuori area, facendo impazzire Fabris. L’attacco contro la zona di Milano diventa lucido e la maggior fluidità delle milanesi mette alla prova la difesa di Marghera. Il Primo sorpasso è 41-39 che diventa subito 43-39 con un uno-due di Maffenini e Albano. Il terzo quarto termina 43-41 Milano.

Nell’ultimo quarto l’entrata anche di Rossini, fornisce qual valore aggiunto che ancora mancava. La morsa intorno a Striulli si stringe, Da Silva tiene Fabris a due soli punti. A turno Maffenini, Picotti e Da Silva aggiustano la mira e alzano le percentuali balistiche. Pozzecco, dopo aver dispensato preziosi assist, sigilla la vittoria con una bomba che chiude l’incontro sul 62-51.

Tre quarti a uno il conteggio finale pro Sanga. Milano ha avuto il merito di non perdere la testa nel momento peggiore, quello iniziale, in cui ognuna delle ragazze di Coach Pinotti giocava per se stessa. Merito dello Staff tecnico aver riportato calma e lucidità nel gruppo, tanto da ritrovare gioco e cattiveria agonistica, nel punire tutti gli errori anche minimi delle venete. Anche la benzina nelle gambe delle milanesi è parso avere il sopravvento sul finale di partita. Da Silva M.V.P. con doppia doppia (17 punti e 11 rimbalzi) e 24 di valutazione.

“Non abbiamo ancora vinto ancora nulla – ci tiene a sottolineare Coach Pinotti a fine partita – Abbiamo giocato una grandissima partita ma abbiamo solo confermato il fattore campo e vinto il primo round. Ora dovremo preparare bene la partita di mercoledì a Marghera. Recuperare energie, sistemare ciò che non abbiamo fatto bene e migliorare ciò che abbiamo fatto bene. Sarà importante andare in terra veneta con le idee chiare e con una concentrazione e una determinazione che solo le grandi squadre tirano fuori nei playoff. Abbiamo due giorni per lavorare e prepararci bene.”

 

Il Ponte Casa d’Aste – Rittmeyer Marghera = 62-51

(10-17;  17-11;  16-13;  19-10)

Il Ponte Casa d’Aste- Da Silva 17, Rossi 5, Pozzecco 8, Rossini, Martelliano, Maffenini 17, Baiardo n.e., Ruisi 2, Giulietti, Albano 9, Picotti 4, Tibè n.e. Allenatore: Franz Pinotti

Rittmeyer Marghera- Nicolini, chichissiola 4, Mattiuzzo 4, Striulli 14, Zussino 9, Fabris 14, Castria n.e., cecili 3, Biancat 2, Trevisanato 1, Stangherlin n.e., Baldi. Allenatore: Francesco Iurlaro

Ufficio Stampa Sanga Milano

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy