A2-Muggia, contro Valmadrera è necessario invertire la rotta

A2-Muggia, contro Valmadrera è necessario invertire la rotta

Commenta per primo!

Sono state due settimane di riflessione, quelle che hanno contrassegnato la Querciambiente Muggia all’indomani dell’inaspettato rovescio interno contro Vicenza. Una squadra che dopo le prime due giornate di campionato sembrava aver già trovato la quadratura del cerchio, è stata costretta giocoforza a rivedere la propria condizione attuale, allo scopo di riprendere in mano il bandolo della matassa improvvisamente smarrito lungo il proprio cammino nella conference Nord-Est di serie A2.

Dopo il turno di riposo, la gara che sabato vedrà scendere sul parquet di Aquilinia la Sea Logistic Valmadrera ha, per l’Interclub, il significato del classico match-spartiacque: è necessario vincere non solo per incamerare punti preziosi ai fini della classifica (Muggia attualmente è al 4° posto, ultimo per centrare la Poule Promozione) ma soprattutto per riacquistare fiducia nei propri mezzi, in un momento della stagione dove è vietato perdere ulteriormente colpi, anche per non correre il rischio di finire impantanati in posizioni scomode di graduatoria.

Sarà un match tutt’altro che facile per Borroni e compagne, sebbene Valmadrera sia anch’essa in striscia negativa da due turni: in una sfida dove entrambe le contendenti hanno fame di punti, la variabile più importante sarà quella dell’approccio alla gara e, in seconda battuta, della continuità di rendimento sul parquet. Proprio su questo ultimo aspetto la Querciambiente ha peccato di “leggerezza” contro SGT e Velco, rimediando le due sconfitte di fila che di fatto ne hanno bruscamente interrotto l’ottimo inizio di stagione.

Sul fronte dell’infermeria, sia Samantha Cergol che Giulia Fragiacomo hanno ripreso ad allenarsi dopo i guai fisici: se per la prima sono ancora da definire i tempi per un recupero totale, la seconda proverà a stringere i denti per essere almeno in panchina, dopo la scavigliata rimediata la settimana scorsa.

Al PalAquilinia si torna a giocare nel canonico orario delle 20.30, con la palla a due che verrà alzata dai signori Dori di Venezia e De Biase di Udine.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy