A2- Muggia, niente impresa. A Biassono arriva la retrocessione

A2- Muggia, niente impresa. A Biassono arriva la retrocessione

Commenta per primo!

Biassono-Querciambiente 45-42 (13-9;25-21;39-32)

Biassono: Novati 1, Porro 6, Perini, Maniero, Ottolina 3, De Ponti, Rossi 12, Colombo, Tibè 4, Giulietti ne, Gargantini 19. All.: Fassina
Querciambiente: Masic ne, Castelletto 3, Capolicchio 13, Pregarc ne, Policastro F. 3, Puzzer, Zizola 2, Richter ne, Policastro A. 11, Rosin 2, Mezgec 8. All.: Trani

Non riesce alla Querciambiente l’impresa di ribaltare il pesante scarto subito nella gara d’andata al palAquilinia, le muggesane escono sconfitte di misura da Biassono in una partita sostanzialmente equilibrata salutando così la serie A2.

Muggia penalizzata dalla pesante assenza di Masic (infortunio alla schiena) e Zizola a mezzo servizio (uscita dopo solo 8 minuti di gioco) rimane a contatto delle avversarie sino a pochi istanti dal termine del match quando a 9 secondi dalla sirena finale Alice Policastro (in campo per tutti i 40′) sbaglia il tiro dalla lunga distanza che poteva mandare di fatto le due formazioni all’ overtime.
Sereno il commento di coach Trani raggiunto al termine della gara: “era alquanto improponibile ribaltare uno scarto così pesante, tutte le ragazze scese sul parquet hanno disputato una buona partita e di questo ne vado fiero. Per quel che concerne l’aspetto tecnico-tattico in attacco abbiamo perso qualche pallone di troppo, mentre in difesa siamo state abbastanza precise mettendo in difficoltà le nostre avversarie cambiando più volte modulo in corso d’opera.
Rivolgo un plauso a tutte le ragazze che hanno sempre lottato in ogni campo dando sempre il massimo sin dal primo giorno della preparazione iniziata ad agosto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy