A2-Nba Zena, tutto pronto per l’esordio contro Cagliari

A2-Nba Zena, tutto pronto per l’esordio contro Cagliari

Commenta per primo!

“Però… però… ci siAmo!“, questo era lo slogan urlato dalle giocatrici dell’NBA-Zena lo scorso anno, prima di ogni partita della Serie A3… e sembrava già un sogno essere state ammesse al terzo campionato nazionale di basket femminile…
Come ha insegnato Don Gallo occorre trovare il coraggio di continuare ad essere “trafficanti di sogni”, ed il sogno dell’NBA-Zena (ora ‘targata’ Almo Nature) trova ora la sua concretezza nella Serie A2, il secondo campionato nazionale femminile, mai prima d’ora disputato sotto la Lanterna.
Si è detto e scritto tanto, in queste settimane, sulla capacità di questa società di interpretare un modo particolare di “essere basket”, cioè leggere una città in movimento e farla diventare la propria cornice di pregio.
Ora però è il campo a dover dire la sua, e le protagoniste, come è giusto che sia nello sport, diventano loro, le ragazze di coach Pansolin.
L’esordio (PalaDonBosco, ore 16, sabato 12 Ottobre) non sarà assolutamente facile; la Virtus Cagliari è già avvezza alla Serie A2 e si presenta con una squadra molto rinnovata, con importanti arrivi: la slovena Ana Ljubenovic (lo scorso anno 10 rimbalzi e 13 punti di media in A2 a Muggia), le esperte Scibelli (da Valmadrera) e Linguaglossa (da Reggio Calabria), la tiratrice Fidossi, già incontrata lo scorso anno in A3 (Sassari) e, dalla A2 di Marghera, la giovane ma già “tosta” Innocenti.
Come noto, anche l’Almo Nature NBA-Zena si è molto rinnovata. Alle confermate Cerretti (neo capitana), De Scalzi (top scorer dell’intera A3), Belfiore, Piermattei ed Algeri si sono aggiunte Martina Bestagno (dall’A1 belga, Royal Castor Braine), Elena Bestagno (dall’A1 di Priolo), Bindelli (da Ghezzano, A3) e Principi (da Lavagna, A3), con l’aggiunta di un gruppo di babies pronte a disputarsi il 10° posto nel roster di coach Pansolin.
Qualche preoccupazione per un infortunio che ha tenuto ferma per 15 giorni Belfiore (che dovrebbe però farcela, sia pure a “mezzo servizio”), per un attacco febbrile che ha stoppato per un paio di giorni Martina Bestagno e per l’infortunio (distorsione alla caviglia) che terrà ferma la baby Marta Policastro.
Pansolin è consapevole del particolare momento: “L’esordio stagionale è una partita sempre emozionante e delicata, figurarsi quando il campionato è la A2 in una città come Genova che non è proprio avvezza a questi livelli. C’è tensione mista a voglia, ad impazienza ed eccitazione. L’avversaria è di tutto rispetto con giocatrici assolutamente di categoria quali Scibelli, Ljubenovic e Innocenti. Noi siamo pronti a giocare e speriamo in una risposta dalla città intesa come massiccia presenza sugli spalti: in A2 esordisce Genova, non solo l’NBA-Zena”.
Al termine dell’incontro Carlo Besana, presidente dell’Almo Nature NBA-Zena, partirà immediatamente alla volta di Cagliari, per ritirare il premio “dirigente dell’anno” per la Serie A3 che sarà consegnato nel corso della serata di gala dell’Opening Day della Serie A1.
“Certo, andarci con due punti in tasca non sarebbe male…” -è il suo commento- “ma comunque vada sarà per noi, per me in modo particolare, una giornata da scolpire nella memoria…”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy