A2- O’Dwyer super, Stabia costringe Palermo al quinto stop consecutivo

A2- O’Dwyer super, Stabia costringe Palermo al quinto stop consecutivo

Altra sconfitta per Palermo, festeggia Stabia.

Commenta per primo!

Non esce dal momento nero la Maddalena Vision Palermo, che contro Stabia rimedia la quinta sconfitta di fila, un pesante 44-67.

Prima del match, bel momento con le squadre accompagnate dalle giovani del settore giovanile targato La Malfa 14 e del Centro Minibasket “Verga More Basket d’Eccellenza”, nell’ambito della prima giornata del progetto “Un Canestro per la Vita”. Dopo la tripla iniziale di Ferretti, la partita recita un copione già visto nelle precedenti quattro uscite: Maddalena Vision con problemi offensivi cronici e inefficace in difesa. Stavolta, a far la parte del leone, è la straniera di Stabia O’Dwyer. Le campane controllano con gran facilità il pitturato e volano sul 9-21 dopo i primi dieci minuti.

Nel secondo quarto la scossa prova a darla Monaco, che propizia assieme alla capitana Verona un parziale che fa riavvicinare la squadra di casa sul -4. Le palermitane nella seconda metà del quarto recuperano anche Blažević, che aveva saltato tutto l’inizio del match per problemi durante la fase di riconoscimento, suggerendo cauto ottimismo per il resto del match: ma in realtà, Stabia approfitta degli ultimi minuti prima del riposo per allungare di nuovo, stavolta sul 23-39.

Il gioco farraginoso della Maddalena Vision si ripropone al ritmo in campo, quando la tanto auspicata scossa non si verifica. C’è chi ci mette grinta, c’è cuore, ma c’è anche una componente di sfiducia, probabilmente amplificata dal recente periodo negativo, che non aiuta di certo: inizio piatto e Stabia ringrazia con Potolicchio e Innocenti. 31-53 a dieci minuti dal termine.

Ultimo quarto che vede la partita trascinarsi verso il finale, per la Maddalena Vision l’ultima ad arrendersi è Monaco, lodevole per voglia e grinta fino all’ultimo. E in un periodo non facile, senza dubbio, l’atteggiamento dell’esterna calabrese, la prima a incitare e svegliare le compagne anche quando in panchina, è proprio quello che serve. Nel finale da segnalare l’ingresso in campo delle giovani Marta Cappelli e Giorgia Davì, che fanno registrare qualche minuto in A2, certo non nel miglior contesto auspicabile. Il punteggio finale è di 44-67 per Stabia, un peccato in un PalaMangano vestito a festa con tante giovani a incitare la Maddalena Vision: purtroppo però, il caloroso sostegno del palazzetto non è bastato, Palermo resta ferma a quota due.

Maddalena Vision Palermo-CMO Stabia 44-67

Maddalena Vision Palermo – Minichino 4 (2/2, 1/3, 0/2), Perseu (0/2, 0/3,0/4), Ferretti 7 (4/4, 0/6, 1/2), M. Verona 8 (4/4, 2/9), Ermito 8 (2/3, 3/3); Monaco 11 (5/6, 3/6, 0/2), Blažević 6 (2/4, 2/3, 0/1), Casiglia (0/1, 0/1), Tennenini (0/2, 0/1), Ferrara, Davì (0/1), Cappelli. All. Torriero.

(T2: 11/37, T3: 1/13, Rimbalzi: 31, Recuperi: 15, Perse: 19, Assist: 4, Valutazione: 30)

CMO Stabia – Potolicchio 12 (3/6, 2/5), Ortolani 4 (1/4, 0/1, 1/3), Innocenti 6 (4/4, 1/2, 0/2), O’Dwyer 26 (3/4, 10/15, 1/1), Minervino 4 (0/2, 2/5); Giuseppone 2 (1/2), Di Costanzo 2 (1/2), Tagliaferro 2 (1/1), Gallo 9 (5/5, 2/3, 0/8), De Rosa. All. Massaro.

(T2: 21/37, T3: 4/19, Rimbalzi: 39, Recuperi: 20, Perse: 15, Assist: 7, Valutazione: 82)

Arbitri – Giuseppe Scarfò di Palmi (RC) e Francesco Praticò di Reggio Calabria.

NOTE
Parziali: 9-21, 14-18 (23-39), 8-14 (31-53), 13-14 (44-67).

Falli: Maddalena Vision 18 – Stabia 19. Tiri liberi: Maddalena Vision 19/27 – Stabia 13/19.

Top statistiche Maddalena Vision: Rimbalzi Verona 8, Recuperi Ferretti/Monaco/Verona 3, Valutazione Monaco 12.

Uff.Stampa Maddalena Vision Palermo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy