A2 – Pochobradska sugli scudi, Empoli ok anche a Civitanova Marche

A2 – Pochobradska sugli scudi, Empoli ok anche a Civitanova Marche

Le toscane restano a punteggio pieno.

di La Redazione

Civitanova Marche – Use Empoli 59-69

INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Rosier 6, Trobbiani, Mataloni 12, Ceccarelli 10, Perini 14, Orsili 8, Bocola 4, Marinelli ne, Stronati ne, D’Amico ne, Paoletti 5, Pelliccetti. All. Matassini

USE SCOTTI ROSA

Calamai 9, Chiabotto 8, Pochobradska 21, Narviciute 2, Brunelli 13, Rosellini 8, Lucchesini, Malquori, Manetti 8, Gimignani. All. Cioni (ass. Ferradini/Giusti)

Parziali: 13-16, 20-9, 10-20, 16-24

Era considerata una partita particolarmente difficile ed impegnativa, ma sembrano non esserci davvero ostacoli per questa Scotti che, grazie ad una seconda metà di gara superlativa, coglie sul campo di Civitanova Marche l’ottava vittoria consecutiva. Finisce 59-69 per le ragazze di Alessio Cioni, una gara come detto dai due volti con una prima parte pessima dal punto di vista dell’atteggiamento ed un’importante reazione dopo. A livello di singole, su tutte una Pochobradska superlativa in attacco e la coppia Manetti-Chiabotto a dettare legge in difesa.

La gara all’inizio è equilibrata. Apre le danze Narviciute e la prima ad entrare in ritmo partita è Pochobradska che con 5 punti regala, assieme alla Chiabotto, il 6-13 che poi, al 10’, diventa 13-16. La seconda frazione è di grande sofferenza per la Scotti che piano piano scivola giù nel punteggio. Due volte la Rosellini rintuzza gli allunghi delle marchigiane sul 21-16 prima e sul 29-21 dopo, ma Civitanova schizza sul 33-23 trovando, però, la pronta replica della Pochobradska che manda le squadre al riposo sul 33-25. In campo, però, torna un’altra Use Rosa che inizia con un parziale di 0-6 (Pochobradska e Calamai) che riequilibra la partita fino a quando la Scotti non trova il sorpasso con la Brunelli sul 37-38. A quel punto la partita torna ad essere in equilibrio. Dopo il 43-45 della terza frazione, la gara svolta dalla parte dell’Use Rosa dopo la metà dell’ultimo tempino quando due bombe di Calamai e Brunelli ed un canestro della solita Pochobradska danno la scossa decisiva. E’ infine la Calamai, a 30 secondi dalla sirena, a mettere il sigillo del più 10 sulla partita. Finisce 59-69.

Uff.Stampa Use Empoli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy