A2 POUT G2 – Bolzano è ancora viva, stende Viterbo e allunga la serie

A2 POUT G2 – Bolzano è ancora viva, stende Viterbo e allunga la serie

Si deciderà tutto in gara 3 tra Bolzano e Viterbo.

di La Redazione

Alperia Itas BolzanoDefensor Viterbo 6349 (18-16, 31-23, 47-40)

ALPERIA ITAS BOLZANO: Ribeiro da Silva M. 9 , Di Blasi M. NE , Giordano V. 13 , Larcher S. NE , Cela X. 11 , Fall S. 5 , Matic I. 14 , Desaler A. 4 , Zelger C. NE , Venturini N. NE , Piermattei G. 4 , Ruocco I. 3 , All. Travaglini Maurizio
DEFENSOR VITERBO: Puggioni A. , Maroglio S. , Boccalato R. 2 , Orchi F. 5 , Raiola P. 6 , Riccobono M. 6 , Ciavarella G. 22 , Romagnoli A. 4 , Cutrupi A. 4 , Ottaviani V. , Stoichkova K. , Ndiaye A. , All. Scaramuccia Carlo

ARBITRI:Andrea Zangrando, Matteo Semenzato,
NOTE:  Alperia Itas Bolzano tiri liberi 16/20 (80%), Defensor Viterbo tiri liberi 17/20 (85%).

Fattore campo vincente e il Basket Club Bolzano si aggiudica gara 2 dei playout, andando così a giocasi la sfida decisiva a Viterbo sabato 29 marzo. Ancora 600 km e 40 minuti di gioco separano quindi le ragazze altoatesine dal verdetto finale che verrà deciso da una partita secca senza riscatto.

A differenza di gara 1 dove sono apparse disorientate e poco convinte, in gara 2 hanno espresso un buon gioco corale facendo girare bene la palla, come spesso è accaduto sono anche incappate nel classico momento di black out dal quale però questa volta sono volute uscire con caparbietà. Buone prestazioni da tutte le giocatrici bolzanine, che dovranno ripetersi assolutamente anche sabato sera.

Migliori valutazioni di lega vanno su entrambi i fronti a due atlete classe ’97, Xhovana Cela per Bolzano e Giulia Ciavarella per Viterbo. Proprio su questa giovane e talentuosa giocatrice, stella di Viterbo, sarà da registrare la difesa del BCB, perché anche ieri sera con  ben 22 punti personali è stata la miglior realizzatrice della partita. In doppia cifra per le padrone di casa: Matic 14, Giordano 13 e Cela 11, mentre per le ospiti solo Ciavarella 22, con quasi metà del bottino di squadra.

Ora l’imperativo è “lottare fino alla fine senza mollare di un soffio”. Coach Travaglini: ” Era una partita da vincere ed è andata abbastanza bene. Dico abbastanza perché anche oggi i nostri minuti di sofferenza ci sono stati. Sicuramente abbiamo vinto nettamente la battaglia ai rimbalzi sia in difesa che in attacco. E credo che questa sia stata la differenza tra le 2 squadre. Poi tutte le ragazze sono state unite e compatte per tutti i 40 minuti. Non mi stancherò mai di ringraziare quelle che non sono entrate ma che dalla panchina hanno incitato senza sosta le compagne in campo .  Si allenano tanto anche loro e a loro il mio applauso particolare. Adesso a Viterbo e non lasceremo nulla di intentato”.

Uff.Stampa Itas Bolzano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy