A2 QF AND – Sontuosa Alpo nel quarto periodo, Udine sbancata

A2 QF AND – Sontuosa Alpo nel quarto periodo, Udine sbancata

Delser Crich Udine – Ecodent Point Alpo 54 – 65

di La Redazione

Delser Crich Udine – Ecodent Point Alpo 54 – 65 (15-22, 37-39, 48-46, 54-65)

DELSER CRICH UDINE: Bianco*, Vella* 3 (0/4, 1/1), Ianezic 10 (2/4, 2/4), Ivas NE, Sturma, Bric, Vicenzotti* 11 (0/4, 3/6), Thiam NE, Rainis* 11 (4/8, 1/4), Ljubenovic* 14 (2/5, 2/5), Seye NE, Romano 5 (1/4, 1/1)
Allenatore: Iurlaro F.
Tiri da 2: 9/34 – Tiri da 3: 10/21 – Tiri Liberi: 6/8 – Rimbalzi: 37 9+28 (Ljubenovic 8) – Assist: 16 (Vicenzotti 4) – Palle Recuperate: 3 (Ianezic 1) – Palle Perse: 19 (Rainis 5)
ECODENT POINT ALPO: Pertile* 10 (2/5, 2/4), Vespignani* 9 (1/3, 2/4), Dell’Olio* 9 (3/5, 1/2), Galbiati 14 (4/6, 2/6), Zanella NE, Scarsi 6 (3/4, 0/1), Zampieri* 7 (2/4, 1/5), Pastore NE, Ramò* 7 (2/6, 1/4), Cecili 3 (1/4 da 3), De Rossi NE
Allenatore: Soave N.
Tiri da 2: 17/33 – Tiri da 3: 10/30 – Tiri Liberi: 1/2 – Rimbalzi: 35 8+27 (Dell’olio 11) – Assist: 19 (Vespignani 7) – Palle Recuperate: 7 (Vespignani 3) – Palle Perse: 11 (Scarsi 3)
Arbitri: , Berlangieri C.

L’Ecodent Point Alpo espugna il palasport Carnera e fa sua gara 1 del quarto di finale play-off. La Delser, nonostante l’ottima prova, esce sconfitta 54-65: un -11 severo, maturato solo nell’ultimo quarto quando Udine ha dovuto fare i conti con un po’ di stanchezza e poca lucidità al tiro, e che fa sì che la formazione veneta possa chiudere la pratica con più facilita sabato sera tra le mura amiche. Vicenzotti e compagne, infatti, siccome vige la regola della differenza canestri, in gara 2 dovranno superarsi: non basterà vincere in trasferta, ma serviranno anche 12 punti di scarto per passare il turno e accedere alla semifinale play-off. Complicato? Sì, ma nulla è impossibile soprattutto perché la Libertas può vantare una squadra giovane e imprevedibile che più volte nell’arco del campionato ha saputo sorprendere.

Riavvolgiamo il nastro di gara 1. In un Carnera gremito per l’occasione, la partita si è presentata subito in salita per Udine. Nei minuti iniziali, grazie alle iniziative di un’ispirata Giovanna Pertile, la formazione ospite si è portata sul 2-7. La Delser, inizialmente spaesata e poco precisa, ha fatto fatica a tenere il passo. Scivolata addirittura al -12 (5-14), la Libertas però ha risposto con grinta e, con un break di 7-0, ha riportato la situazione in equilibrio (12-14). Alpo ha poi riallungato il gap, ma le padrone di casa hanno cominciato a trovare più continuità in fase offensiva. La partita si è fatta sempre più avvincente. Nel secondo quarto è arrivata una pioggia di triple: Vicenzotti ha segnato tre canestri di fila, rispondendo alle solite Ramò e Dell’Olio e portando la propria squadra fino al +6 (35-29). Dopo l’immediato recupero delle ospiti, il match è rimasto più o meno in parità fino all’ultimo quarto quando Galbiati è salita in cattedra e ha dato il via al parziale decisivo. In quel frangente le padrone di casa hanno abbassato l’aggressività in difesa e questo ha permesso ad Alpo di prendere il largo. La vittoria è sfumata anzitempo, ma la Delser ha cercato comunque di riaccorciare le distanze in vista di gara2, senza però riuscirci.

Uff.Stampa Libertas Basket School Udine

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy