A2 QF G1 – Bologna inizia col piede giusto, più trenta con il Fanola

A2 QF G1 – Bologna inizia col piede giusto, più trenta con il Fanola

Bologna si conferma più forte.

di La Redazione

Matteiplast BolognaFanola San Martino 6838 (14-6, 33-26, 50-30)

MATTEIPLAST BOLOGNA: Franceschelli F. 4 , D’alie R. 10 , Cordisco S. 4 , Occhipinti G. 2 , Tassinari E. 2 , Dall’Aglio M. 3 , Tava A. 15 , Mini C. 9 , Meroni M. 2 , Cadoni C. 10 , Poletti B. , Nannucci F. 7 .
FANOLA SAN MARTINO: Morpurgo B. 4 , Fietta E. 10 , Amabiglia C. , Scappin S. , Boaretto M. 2 , Martini V. , Crocetta A. , Fassina M. 2 , Pettenon G. 5 , Keys J. 12 , Milani A. 3 , Vettore M. NE , All. Tomei Michele
ARBITRI:Cristina Mignogna, Francesca Finazzi,
NOTE:  Matteiplast Bologna tiri liberi 13/20 (65%), Fanola San Martino tiri liberi 10/16 (62,5%)

Al debutto nei playoff di serie A2 il Fanola cade sul campo della Matteiplast Bologna, già vincitrice della stagione regolare. Le Lupe resistono per 25′, ma poi crollano sotto i colpi di un attacco avversario decisamente più ispirato, soprattutto dalla lunga distanza.

Se da un lato sulla panchina bolognese esordisce il neo coach Luca Roveri, dall’altro il Fanola schiera per la prima volta quest’anno Martina Fassina: la 18enne castellana, in doppio tesseramento col Fila sin da inizio stagione e già protagonista con questa squadra lo scorso anno in serie B, è schierata subito in quintetto da coach Tomei, che peraltro deve rinunciare a Beraldo.

In avvio la partita stenta a decollare. Poi l’attacco delle padrone di casa si sblocca con due triple di Tava e D’Alie, quello di San Martino invece è rallentato dalle troppe palle perse (9-0 il punteggio al 7′). I primi punti gialloneri arrivano dalla lunetta con Fietta, che poco dopo segna anche dal campo, ma la prima frazione si conclude sul +8 per le padrone di casa: 14-6.

La Matteiplast continua a tirare con efficacia da dietro l’arco, ma il Fanola prova a tenere con Morpurgo, Pettenon e Milani (19-13 al 14′). Quando si sblocca anche Keys le Lupe sono di nuovo a contatto (23-19), ma subito c’è la reazione bolognese. Il Fanola si aggiudica comunque la frazione per 20-19, e all’intervallo lungo la partita è in equilibrio sul 33-26.

Fietta e Keys restituiscono ancora il -5 al 24′ (35-30), ma D’Alie, Tava e Nannucci replicano con tre bombe consecutive che fanno malissimo (44-30). L’attacco giallonero va di nuovo in crisi, mentre dall’altra parte il canestro ora sembra più largo: a fine terzo quarto la Matteiplast è dunque volata via sul 50-30, grazie ancora una volta alle grandi percentuali da fuori (9/21 alla fine, a fronte dello 0/8 sanmartinaro).

La partita ha ormai preso la strada di Bologna, nell’ultimo quarto le padrone di casa devono solo controllare fino al 68-38 finale. Giovedì si replica: a San Martino di Lupari alle 21.00 c’è gara2, le Lupe vogliono provare a portare la serie alla bella, e per l’occasione ricordiamo che l’ingresso sarà gratuito per tutti.

Uff.Stampa Lupebasket
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy