A2 QF – Per Palermo è un amichevole, troppo divario con Orvieto

A2 QF – Per Palermo è un amichevole, troppo divario con Orvieto

Senza le senior le ospiti possono solo esser rullate dalla corazzata siciliana.

di La Redazione

Primo esame superato per AndrosBasket Palermo, che batte agevolmente l’Azzurra Orvieto per 86-50 e stacca il pass verso la semifinale dei Playoff.

Una partita sicuramente condizionata, nello svolgimento, dalle assenze di Orvieto che ha consapevolmente scelto di andare in trasferta senza alcune delle sue senior di maggior spessore, dando la possibilità alle under di fare esperienza ai Playoff. Il rischio, in questi casi, per Palermo, poteva essere un calo di concentrazione: AndrosBasket non ne ha risentito, controllando giudiziosamente la partita per tutti i 40’.

La formazione palermitana, che decide di dare un’ulteriore riposo a Landi (sulla via del recupero), parte subito 14-2 con la capitana Marta Verona assolutamente scatenata: per il resto, come prevedibile, Prėskienytė fa valere i notevoli mismatch sotto canestro e Miccio mette la ciliegina sulla torta con le sue solite triple, 26-9 dopo 10’.

AndrosBasket continua a martellare nel secondo quarto: Ferrara e Carrara hanno un discreto impatto dalla panchina, mettendo punti sul tabellone; dall’altra parte Porcu e Chrysantidou provano a rispondere presente, aiutati dall’esperta Granieri Fiorini. Alle umbre però mancano punti nelle mani mentre AndrosBasket col suo quintetto dà sempre l’impressione di fare poca fatica in attacco: non a caso le palermitane chiudono a metà gara sul 51-21.

All’intervallo momento di festa e premi per AndrosBasket, con la celebrazione dell’Under18 partecipante all’Interzona e un sorteggio con in palio premi dalla macelleria Zangaloro, dallo sponsor Bruno Ribadi e dal partner Sicilia SeaFood. Alla ripresa del gioco, continua ad allargare la forbice AndrosBasket, mentre dall’altra parte Lombardo prova a mitigare il margine da dietro l’arco. Un nuovo break firmato da Ferretti e dalla tripla di Miccio fanno “doppiare” Orvieto, sul 74-37 con cui si conclude il terzo periodo.

Ultimo quarto che è dunque una formalità con coach Santino Coppa impegnato a ruotare gli effettivi, concedere riposi, fare il possibile per gestire le energie in vista dell’imminente semifinale. In campo si vedono le più giovani impegnate, come Bonura e Cerasola. Notevole la partita di Cappelli, che con grande personalità mette quattro punti e continua il suo progressivo miglioramento di match in match. Trova il campo, alla prima convocazione in A2, anche Giada Salamone, play classe 2001, impegnatissima contro il press di Orvieto. La partita finisce 86-50, grande festa in casa AndrosBasket: la società vuole dedicare questa vittoria a Massimo Mangano, allenatore palermitano della cui scomparsa oggi ricorre il diciottesimo anniversario. Adesso occhi puntati verso la semifinale appena raggiunta: da definire la collocazione, d’accordo con la vincente del quarto di finale Civitanova Marche-La Spezia che si giocherà domani. Nei prossimi giorni la società comunicherà tutte le indicazioni riguardo data e orario dell’incontro.

Uff.Stampa Androsbasket Palermo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy