A2 QF RIT – Crema si ripete e stende Vicenza

A2 QF RIT – Crema si ripete e stende Vicenza

Parking Graf Crema – VelcoFin InterLocks Vicenza 54 – 43

di La Redazione

Parking Graf Crema – VelcoFin InterLocks Vicenza 54 – 43 (18-15, 28-28, 44-34, 54-43)

PARKING GRAF CREMA: Melchiori* 13 (2/3, 3/4), Nori* 9 (4/7 da 2), Capoferri 7 (2/7, 1/3), Iuliano, Blazevic* 6 (3/7, 0/2), Caccialanza 2 (1/3, 0/3), Parmesani* 4 (2/4 da 2), Cerri 5 (2/2 da 2), Degli Agosti NE, Grassia 2 (1/6 da 2), Parmesani NE, Rizzi* 6 (1/2, 1/3)
Allenatore: Sguaizer D.
Tiri da 2: 18/42 – Tiri da 3: 5/17 – Tiri Liberi: 3/5 – Rimbalzi: 50 10+40 (Blazevic 13) – Assist: 11 (Caccialanza 3) – Palle Recuperate: 9 (Melchiori 3) – Palle Perse: 29 (Capoferri 6)
VELCOFIN INTERLOCKS VICENZA: Matic* 10 (5/11, 0/1), Chicchisiola, Destro NE, Monaco 6 (1/2, 1/5), Colombo* 2 (1/3 da 2), Destro, Stoppa* 5 (1/5, 0/2), Mioni 4 (2/4 da 2), Gamba NE, Ferri* 2 (1/7 da 2), Santarelli* 4 (1/3, 0/3), Zanetti 10 (5/9 da 2)
Allenatore: Corno A.
Tiri da 2: 17/51 – Tiri da 3: 1/12 – Tiri Liberi: 6/8 – Rimbalzi: 31 6+25 (Chicchisiola 6) – Assist: 9 (Colombo 2) – Palle Recuperate: 17 (Chicchisiola 4) – Palle Perse: 14 (Monaco 4)
Arbitri: Sciliberto S., Biondi M.

Forte del +16 maturato in gara uno la Parking Graf non abbassa la guardia chiudendo con successo anche la gara di ritorno al cospetto di un Vicenza orgoglioso e coriaceo che risponde colpo su colpo nella prima parte di gara ma alla distanza è costretta ad alzare definitivamente bandiera bianca. Partita vera doveva essere al di là dell’estio del primo incontro e così è stato. A stappi i primi 20’ con le padrone di casa che cercano di forzare i tempi per chiudere subito la contesa ma trovano le ragazze di coach Corno pronte a rispondere. Al riposo lungo la situazione è di perfetta parità (28-28) a certificare una gara spigolosa e agonisticamente molto combattuta. L’equilibrio si rompe nel terzo periodo con un parziale di 16-6 a favore di Caccialanza & C. che chiudono ermeticamente la propria difesa e trovano con grande puntualità e concretezza la via del canestro. Melchiori (mvp 13.p.ti) e Capoferri si mettono particolarmente in evidenza colpendo dalla lunga distanza ma è tutta la squadra che è brava ad assecondarla. Di puro controllo risultano gli ultimi 10’ con coach Sguazier che dà spazio ad una ampia rotazione di tutte le sue giocatrici dalle quali riceve risposte positive. Cala dunque il sipario su questo turno di play off che consegna un Basket Team in grande condizione, fisica e mentale che di fronte ad una avversaria scorbutica e difficile come lo poteva essere Vicenza dimostra si essere pronta ad affrontare l’ostacolo della semifinale. Mercoledi il primo round a Villafranca e poi domenica sul parquet della Cremonesi in una gara che dura 80’ il campo dirà chi fra Crema e Alpo potrà giocarsi il turno di finale. “Inutile nascondere che nutrivamo grande fiducia forti del vantaggio accumulato a Vicenza” le parole del presidente Paolo Manclossi “ma brave le ragazze ad affrontare la partita come se si partisse da un risultato di parità il che ci ha permesso di controllare e gestire una gara che avrebbe potuto nascondere delle insidie. Giocare anche questi secondi 40’ mantenendo alto il livello di concentrazione era il modo migliore per prepararci meglio al proseguo di questi play off dove vogliamo giocarci tutte le nostre carte. Adesso andiamo ad affrontare l’Alpo in una gara che non può vedere nessun favorito e dove sono convinto che le due squadre hanno pari possibilità di passare il turno. Loro sono certamente pronte ad affrontarci e noi lo siamo altrettanto e che alla fine vinca chi si dimostrerà più meritevole. Comunque vada a finire nulla toglierà ai meriti e all’ottima stagione fatta da entrambe le formazioni”.

Uff.Stampa Basket Team Crema

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy