A2- Ristic da urlo! Milano cade contro Costa Masnaga

A2- Ristic da urlo! Milano cade contro Costa Masnaga

Commenta per primo!

Il Ponte Casa D’Aste Milano – B&P Autoricambi Costa Masnaga 75 – 77

IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Da Silva L. 15 , Pozzecco F. 17 , Rossini L. 2 , Martelliano R. 7 , Maffenini G. 29 , Albano C. 1 , Picotti M. 4 , All. Pinotti Ugo Franz
B&P AUTORICAMBI COSTA MASNAGA: Longoni M. 6 , Tagliabue L. 6 , Canova S. 13 , Del Pero B. 2 , Ristic K. 26 , Misto F. 4 , Meroni M. 2 , Pozzi F. 4 , Maiorano M. 14 , All. Pirola Gabriele

ARBITRI:Marco Silva, Francesca Finazzi

Il Basket Costa espugna il difficile campo del Sanga in una partita particolarmente controindicata ai deboli di cuore. Un match il cui andamento è stato deciso solo negli attimi finali e nel quale le squadre si sono rincorse a lungo l’un l’altra. Due punti preziosissimi quelli conquistati dalla formazione di coach Pirola, che comincia dunque il nuovo anno col piglio e il piede giusti.

La cronaca.
Costa si fa imbrigliare dalla difesa meneghina aggressiva e nei primi 5’ minuti le biancorosse paiono in blackout completo. Sono infatti Maffenini, Picotti e Pozzecco per parte milanese a menare le danze firmando il 13 a 4 con 5’35 ancora da giocare e con coach Pirola costretto a chiamare time out.  L’innesto di Canova e Misto’ danno più energie al quintetto masnaghese e infatti sono proprio Canova, ben supportata da una vivace Ristic, a suonare la carica, tanto che a 3’ dal termine del primo periodo il punteggio recita il -4 ospite(15-11). Due liberi di Canova prima e una bomba di Masha Maiorano, che rispondono a un jumper di Maffenini, firmano il pareggio. Il momento è favorevole a Costa quindi, che con altri 3 punti consecutivi di Maiorano, si porta avanti a fine quarto e firma il sorpasso biancorosso(16-19).

In apertura seconda frazione è il neo play sloveno masnaghese a prendere in mano la matassa del gioco ospite e con 5 punti consecutivi si carica sulle spalle le biancorosse, con anche Masha Maiorano a rendersi utile con la specialità della casa: il tiro dai 6,75. Dall’altra sono Pozzecco, Da Silva e una Maffenini ispirata a rendere pan per focaccia a Longoni & Co., che però si portano sul +6(21-27 al 13’). Ristic è in gas e con due liberi, poi con una utile Pozzi che infila dall’angolo il più facile dei tiri, portano la B&P Autoricambi al massimo vantaggio al 14’ sul 21 a 31, con coach Franz Pinotti costretto a rifugiarsi in un time out. Match deciso? Nemmeno per idea perché la portoghese nero arancio con 5 punti consecutivi dimezza il divario ed è stavolta Pirola a chiedere time out(26-31 al 15’).
Negli ultimi 5’ il Basket Costa con qualche ingenuità di troppo e con una Maffenini a tratti incontenibile, pare smarrirsi ed è così il Sanga, con anche Da Silva e Picotti, ad operare nuovamente il sorpasso e all’intervallo lungo è +3 Milano(41 a 38).

Nel terzo periodo le due formazioni continuano a rincorrersi ed è l’equilibrio a regnare sovrano, tanto che al 27’ il risultato recita perfetta parità: 50 a 50. Sono infatti Maffenini da una parte e Kata Ristic dall’altra a duellare per quella che sarà la migliore realizzatrice dell’incontro(alla fine saranno 29 punti per l’esterna milanese, 26 per la straniera biancorossa), mentre ci si affaccerà sull’ultima frazione con l’incontro che non ha ancora un padrone(57 pari al 30’).

Gli ultimi dieci minuti non tradiscono il copione visto sin lì perché le due squadre si fronteggiano a viso aperto senza esclusione di colpi e sebbene con piccoli strappi, la gara procede sempre sul filo della parità. Una solida Canova, una granitica Meroni sotto le plance e una Longoni concreta, appoggiate da Tagliabue e la solita Ristic fanno un buon lavoro sia in attacco che in difesa, anche se è ancora Maffenini a rivelarsi vera spina nel fianco della difesa ospite. Gli ultimi 90 secondi poi sono tutti da raccontare. Maffenini pareggia ma ha un libero aggiuntivo che sbaglia mentre il punteggio è sul 71-71. Da Silva segna un libero su due, Ristic impatta a sua volta e Pozzecco con un coast to coast appoggia indisturbata il 74 a 72 a 58’’ dalla sirena conclusiva. Ristic segna una tripla decisiva e a 37’’ è +1 ospite(74-75). Poco dopo un fallo dubbio fischiato in difesa alla stessa Ristic richia di compromettere tutto, in realtà Pozzecco fallisce entrambi i tiri dalla linea della carità, mentre dall’altra parte il capitano Longoni è glaciale con un 2/2 che porta il risultato sul 74 a 77 quando il cronometro ha ancora 6’’ sul display.
Fallo ospite, Maffenini in lunetta ne mette uno, ma su rimbalzo, Milano non segna e finisce 75-77 per il Basket Costa, atteso ora ad una sfida delicata in quel di Cagliari tra poco meno di 72 ore.

Fotogallery a cura di Marco Brioschi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy