A2- Rizzi on fire sul campo del Sanga, Crema passa a Milano

A2- Rizzi on fire sul campo del Sanga, Crema passa a Milano

Il Ponte Casa D’Aste Milano-Tec-Mar Crema 53-66

Commenta per primo!

Il Ponte Casa D’Aste Milano – Tec-Mar Crema 53 – 66 (10-19, 22-28, 42-41)

IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Gomes Da Silva L. 8 , Rossi G. , Pozzecco F. 9 , Rossini L. , Martelliano R. 12 , Maffenini G. 15 , Baiardo M. , Albano C. 2 , Picotti M. 7 , Valli L. , Tibè A. , Galiano L. NE , All. Pinotti Ugo Franz
TEC-MAR CREMA: Visigalli G. NE , Conti C. 2 , Zagni C. 10 , Mandelli A. NE , Veinberga I. 10 , Caccialanza P. 6 , Parmesani F. 8 , Cerri G. 6 , Donzelli A. NE , Maiocchi N. NE , Rizzi N. 24 , Bona G. NE , All. Visconti Luca
ARBITRI:Paolo Puccini, Andrea Capponi,
NOTE: Il Ponte Casa D’Aste Milano tiri liberi 10/13 (76,9%), Tec-Mar Crema tiri liberi 24/29 (82,8%)

La Tec-Mar Crema non fa sconti e nessun calcolo particolare in chiave play-off imponendosi alla distanza contro il Sanga Milano. Le ragazze di coach Pinotti hanno cercato in ogni modo di conquistare i punti che sarebbero stati fondamentali, con buone probabilità decisivi, nella lotta con Vicenza per il terzo posto ma alla fine si sono dovute arrendere ad un Basket Team Crema che nel momento di maggior difficoltà e costretta ad inseguire ha confermato tutto il proprio carattere e quella voglia di superare l’ostacolo che l’ha portata di slancio al risultato finale che l’ha vista premiata con un eloquente 66-53 con un parziale di 25-9 che la dice lunga circa l’epilogo della gara. Il gioco aggressivo delle padrone di casa condiziona per tutta la prima parte della gara la prestazione di Caccialanza & C. che pur mantenendo sempre la testa avanti non riescono ad esprimere al massimo le proprie potenzialità. Merito questo naturalmente dell’atteggiamento delle padrone di casa che pressando a tutto campo costringono le ospiti ad eccessive forzature che abbinate alla poca lucidità non permettono alle ragazze di coach Visconti di prendere il largo. A livello realizzativo l’assenza di Maffenini tenuta pronta per la seconda fase dell’incontro non favorisce certamente la proficuità a canestro della sua squadra ma anche in casa cremasca non è che le cose vadano molto meglio. La partita è molto combattuta agonisticamente ma gli errori da entrambe le parti sono i veri protagonisti. Sul 28-22 si riparte dopo la pausa lunga e sono le padrone di casa a fare la voce grossa con Maffenini implacabile a trascinare la sua squadra prima al completamento della rimonta e poi a portarla avanti sul 42-41 quando inizia l’ultimo periodo. L’inerzia della gara sembra passare nelle mani del Sanga Milano che insiste in apertura degli ultimi 10’ ma sul -4 il Basket Team dimostra di non aver nessuna intenzione di lasciare campo aperto alle avversarie. La reazione delle ragazze di coach Visconti è implacabile. La difesa stringe ogni varco e diventano micidiali le ripartenze per una squadra che negli ultimi 8’ diventa imprendibile per le padrone di casa che forse, senza torto, potevano aver accarezzato l’idea di centrare un prezioso successo. Un sogno interrotto da un break nel finale di 25-8 per Rizzi (mvp 24 p.ti) & C. che possono festeggiare a fine gara insieme ai propri tifosi.

Uff.Stampa Tec-Mar Crema

Fotogallery a cura di Marco Brioschi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy