A2- Rosset assente, Cupido presente: Ariano passa a Ferrara

A2- Rosset assente, Cupido presente: Ariano passa a Ferrara

Pesa l’assenza di Rosset per Ferrara. Ariano ritrova Cupido e successo.

Commenta per primo!

Prima sconfitta casalinga stagionale per le biancorosse, al cospetto di una volitiva Ariano Irpino, 52-54 al supplementare, al termine di una gara dove le precarie condizioni fisiche delle ultime settimane si sono fatte sentire. Con Rosset out, brave le ospiti ad approfittarne, mentre per noi (che diciamo addio a ogni velleità di primo posto), un intoppo da cui è necessario riprendersi al più presto.

La cronaca. L’inizio è tosto, senza Maqui Rosset si fatica a trovare gli equilibri e la partenza è da incubo, con uno 0-8 che non lascia presagire nulla di buono (ed effettivamente ancora una volta perderemo un match iniziato male…). Fortunatamente Rulli, subentrata a Nori sembra ispirata e con Rossi le biancorosse risalgono fino al 9-8. Celmina però è un fattore sotto canestro e le ospiti chiudono avanti il primo periodo, 13-14.

Si segna poco al PalaPalestre nel secondo quarto, ad eccezione di Cupido che con due triple consecutive dà il +3 ad Ariano, 19-22 al 15′. I falli iniziano a pesare per i due allenatori ma, nonostante la panchina più lunga, le bonfiglioline non ne traggono vantaggio. Le esterne incappano in una giornata storta ed è troppo per sperare di tenere la testa avanti. La logica conseguenza è che alla pausa lunga si va sul 25-28 per Ariano Irpino.

Alla ripresa delle ostilità le estensi non sembrano trovare il bandolo della matassa e le ospiti si portano sul +4, 26-30 al 23′. Buon per Stibiel che Nori sia in grande serata e con sei punti consecutivi guidi le compagne in testa, 32-30 al 25′. E’ il migliore momento per la Pff Group che dura però solo un attimo perché
il match a quel punto diventa una sequenza infinita di errori da ambo le parti e si trascina stancamente sino alla fine del terzo periodo, illuminato dalla prima tripla di Ferrara messa a segno da Innocenti, 35-32.

All’inizio dell’ultimo quarto le nostre ottengono il massimo vantaggio, 37-32 ma è destino che la partita scorra sul filo dell’equilibrio e l’ex Vigarano Valerio con sei punti consecutivi ridà alle compagne il vantaggio, 37-39 al 35′. Nori è ancora eroica e le tenta tutte per dare alla propria squadra la vittoria ma le ragazze di Stibiel fanno davvero troppa confusione e al 37′ il -4, 40-44, in una partita a punteggio basso, non sembra di buon auspicio. Il canestro di Rulli e un rimbalzo difensivo sembra riaprire la contesa ma una “sanguinosa” persa di Rossi permette a Valerio di segnare il 43-46 quando mancano appena 26” alla sirena finale. La panchina ferrarese chiama minuto di sospensione e il tiro di Miccio non va ma Nori è caparbia, recupera il rimbalzo offensivo e Rossi si fa perdonare infilando la tripla del pareggio, 46-46, che porta al supplementare.

Ormai è scritto che la gara, per quanto piena di errori, sarà vibrante fino termine ed è Rossi la più pronta al 44′, quando infila il 52-50. Sembra fatta per la Pff Group ma Rulli esagera nell’altruismo nel tentare di servire Nori e sulla palla recuperata Cupido è glaciale dalla lunetta, 52-53 quando mancano appena 16”. Stibiel riprova l’ultimo assalto ma questa volta il colpo non riesce e Ariano porta a casa il match per 54-52.

Pff Group Ferrara 52: Nori 16, Rossi 8, D’Aloja ne, Cecconi ne, Rulli 14, Innocenti 3, Rosset ne, Miccio, Savelli, Najo Moni, Missanelli 4, Bona 7; All. Stibiel

Le Farine Magiche Ariano Irpino 54: Paparo, Valerio 18, Falanga M., Santabarbara, Falanga A., Albanese, Maggi 1, Cupido 18, Celmina 12, Zanetti 5, De Michele ne; All. Ferazzoli

Tiri liberi: Ferrara 14/18, Ariano Irpino 8/11

Uff.Stampa PFF Group  Ferrara

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy