A2- Sanga Milano, altro stop interno: vince Crema

A2- Sanga Milano, altro stop interno: vince Crema

Crema espugna Milano: sugli scudi l’ex Picotti.

Commenta per primo!

Il Ponte Casa D’Aste MilanoTec-Mar Crema 3545 (10-10, 22-20, 30-28)

IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Bottari F. , Novati P. 2 , Pozzecco F. 2 , Rossini L. , Guarneri S. 4 , Martelliano R. 10 , Canova S. 5 , Maffenini G. 8 , Giulietti V. NE , Valli L. NE , Vente L. 4 , Galiano L. NE , All. Pinotti Ugo Franz
TEC-MAR CREMA: Visigalli G. NE , Conti C. 5 , Zagni C. , Capoferri M. 4 , Veinberga I. 9 , Caccialanza P. 7 , Parmesani F. , Cerri G. 6 , Donzelli A. NE , Rizzi N. 3 , Picotti M. 11 , All. Visconti Luca

ARBITRI:Mirko Moreno Di Franco, Andrea Cassinadri,
NOTE:  Il Ponte Casa D’Aste Milano tiri liberi 14/18 (77,8%), Tec-Mar Crema tiri liberi 9/11 (81,8%)

Una Tec Mar concentrata e determinata al punto giusto supera la difficile e temuta trasferta di Milano alzando al massimo la propria capacità difensiva costringendo ai minimi storici le individualità realizzatrici delle ragazze di coach Pinotti. Nella serata in cui le padrone di casa avrebbero potuto allungare le distanze confermandosi a ridosso dell’imbattuta Geas è stata la formazione allenata da coach Visconti a rilanciare le proprie ambizioni. Non ancora al massimo delle proprie possibilità e con ancora un po’ di ruggine “a canestro” un bel passo in avanti lo si è visto per quanto riguarda l’atteggiamento in difesa dove si sono ritrovati i giusti equilibri e soprattutto quello spirito di squadra capace di mettere in difficoltà qualsiasi avversaria. Ed è da questo ritrovato atteggiamento che possono ripartire le motivate aspirazioni di Caccialanza & C. Gara non eccelsa dal punto di vista estetico ma intensa e assai combattuta come da previsione. Partono meglio le padrone di casa con un 5-0 confortante ma altrettanto pronta la reazione delle ospiti che ristabiliscono l’equilibrio in campo. Situazione che si manterrà praticamente per ¾ di gara durante i quali saranno le difese ad essere protagoniste con il punteggio che si mantiene su minimi storici. Decisivo a questo punto l’allungo di Crema che con un avaro 30-28 al tabellone per le padrone di casa quando iniziano gli ultimi 10’. Conti con una tripla manda avanti le ospiti ma la risposta di Martelliano è immediata (33-32) da qui per l’allungo decisivo delle ragazze di coach Visconti che concedono 2 soli punti nel finale con un parziale di 12-0 che fa calare il sipario su una gara definitivamente passata in mano ad una Basket Team Crema diventato padrone del campo. “Come era giusto che fosse la gara era molto importante per noi così come per le nostre avversarie” il commento a fine gara del presidente cremasco Paolo manclossi “e questo ha certamente inciso sull’andamento dell’incontro che riteniamo di aver vinto a consuntivo con merito. Mi aspettavo una prova all’altezza soprattutto dal punto di vista mentale e sono molto contento per la prestazione della squadra. Siamo sulla buona strada e ritengo che i segnali che ci stanno mandando le ragazze siano quelli giusti. Mi attendo conferme dalle prossime gare che dovranno essere affrontate al massimo delle nostre possibilità. Certo vincere a Milano ci dà una bella iniezione di fiducia e permetterà alla squadra di lavorare con la necessaria serenità per essere ancora una volta protagonisti”.

Uff.Stampa Tec-Mar Crema

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy