A2 SF – Palermo mette KO Civitanova e vola in finale

A2 SF – Palermo mette KO Civitanova e vola in finale

Andros Basket Palermo – Infa Feba Civitanova Marche 65 – 55

di Lucia Montanari, @LuciMonta15

Andros Basket Palermo – Infa Feba Civitanova Marche 65 – 55 (18-14, 38-30, 47-42, 65-55)

 
ANDROS BASKET PALERMO: Russo* 11 (3/6, 1/6), Landi, Cappelli NE, Cerasola NE, Ferretti* 7 (1/3, 1/4), Tumminelli NE, Ferrara NE, Miccio* 8 (1/6, 2/7), Verona* 10 (5/12 da 2), Preskienyte* 22 (9/16 da 2), Bonura NE, Carrara 7 (3/6 da 2)
Allenatore: Coppa S.
Tiri da 2: 22/49 – Tiri da 3: 4/17 – Tiri Liberi: 9/12 – Rimbalzi: 54 23+31 (Preskienyte 16) – Assist: 21 (Russo 7) – Palle Recuperate: 6 (Miccio 3) – Palle Perse: 18 (Preskienyte 7)

 
INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE: Orsili 3 (0/2, 1/5), Paoletti 16 (2/2, 4/11), Perini* 19 (1/4, 4/7), Bocola* 7 (3/7, 0/2), Mataloni* 5 (1/5, 1/3), Trobbiani* 2 (1/3 da 2), Marinelli* 3 (1/3 da 3), Pelliccetti NE, D’amico NE, Ceccarelli NE
Allenatore: Matassini A.
Tiri da 2: 8/23 – Tiri da 3: 11/31 – Tiri Liberi: 6/9 – Rimbalzi: 21 4+17 (Trobbiani 5) – Assist: 18 (Mataloni 7) – Palle Recuperate: 11 (Perini 4) – Palle Perse: 12 (Mataloni 4)

AndrosBasket Palermo stacca il biglietto verso la finale, sconfiggendo Civitanova Marche per 65-55 al termine di una grande battaglia da Playoff.

La squadra palermitana inizia subito bene sfruttando la maggior fisicità, con le ospiti che si presentano senza Ceccarelli e Rosier alla palla a due e mancano dunque di qualcosa sottocanestro. Da dietro l’arco, Miccio mette due triple in avvio mentre sotto Prėskienytė comincia a macinare punti e rimbalzi (22+16 a fine match), 16-3 il parziale palermitano. Sul più bello però freno tirato per le isolane e Civitanova rientra trascinata dalla capitana Perini e dalla giovane Paoletti, 18-14 dopo il primo parziale.

La storia della partita sta tutta lì, con Palermo che soffre tanto l’intensità della squadra ospite ma al tempo stesso riesce sempre a rimanere sopra nel punteggio. Civitanova torna a -2, Ferretti la respinge con la bomba del 30-25. Mataloni e Paoletti si fanno sentire, dall’altra parte Russo e Prėskienytė ristabiliscono le distanze ed è 38-30 a fine secondo quarto.

Dopo l’intervallo e il sorteggio dei premi “Colori del Sole” tra il pubblico che numeroso ha affollato il PalaMangano, il canovaccio della partita non cambia: AndrosBasket a far male sottocanestro, Civitanova a rispondere. La squadra marchigiana non molla mai e trova risorse in Bocola e Trobbiani, oltre che nella strepitosa capitana Perini (pur con la difesa addosso di una Palermo costretta alla box and one): è lei che propizia il 47-42 a 10’ dalla fine. Un terzo quarto in cui AndrosBasket ritrova Landi per qualche minuto e anche Verona, che torna stoicamente in campo dopo un infortunio rimediato nel secondo quarto di gioco.

Nell’ultimo periodo AndrosBasket registra la difesa e i fantasmi di un’intera serata cominciano a fuggir via: Ferretti mette due punti importantissimi, Russo l’unica tripla del suo match (per lei 11 punti e 7 assist) e Prėskienytė continua a far male sotto le plance. Dai liberi Palermo vola sul +15 (62-47) con Ferretti e la partita scivola via: c’è il tempo per la reazione d’orgoglio di Civitanova che chiude comunque con un passivo onorevole, 65-55. Una parola va spesa per le marchigiane: organico ridotto per loro, ma un gioco intelligente ben orchestrato dalla panchina, tanto cuore e personalità anche dalle più giovani, una squadra vera in tutti i sensi. AndrosBasket però alla fine vince, è in finale e sabato si giocherà il posto allo spareggio Nord-Sud contro Faenza, “Cenerentola” dei Playoff. Si gioca ancora al PalaMangano, continua la corsa e servirà ancora, come nella giornata odierna, la spinta di tutta Palermo.

Uff.Stampa AndrosBasket Palermo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy