A2 – Sontuoso primo tempo, Marghera batte Itas Alperia Bolzano

A2 – Sontuoso primo tempo, Marghera batte Itas Alperia Bolzano

Giants Basket Marghera – Itas Alperia Bolzano 67 – 45

di La Redazione

Giants Basket Marghera – Itas Alperia Bolzano 67 – 45 (18-10, 40-17, 56-29, 67-45)

GIANTS BASKET MARGHERA: Gaskin 7 (3/6, 0/1), Armari*, Gatto, Giordano* 7 (0/2, 1/4), N’Guessan, Toffolo* 19 (7/12, 0/1), De Marchi, Vettori, Vanin* 4 (2/5 da 2), Mandelli 16 (6/9, 1/5), Pastrello* 14 (2/4, 2/6), Biancat Marchet
Allenatore: Bertoldero N.
Tiri da 2: 20/40 – Tiri da 3: 4/21 – Tiri Liberi: 15/21 – Rimbalzi: 44 15+29 (Toffolo 15) – Assist: 12 (Giordano 3) – Palle Recuperate: 11 (Pastrello 4) – Palle Perse: 16 (Gaskin 3)
ITAS ALPERIA BOLZANO: Servillo* 1 (0/3, 0/1), Mancabelli* 3 (0/4, 1/1), Cela* 11 (2/7, 2/6), Fall* 10 (1/4, 1/6), Ruocco 6 (2/7 da 3), Desaler, Bungaite* 12 (4/4 da 2), Villarini NE, Roubal 2 (1/1 da 2), Gualtieri NE
Allenatore: Sacchi R.
Tiri da 2: 8/26 – Tiri da 3: 6/22 – Tiri Liberi: 11/19 – Rimbalzi: 34 10+24 (Fall 8) – Assist: 7 (Mancabelli 4) – Palle Recuperate: 6 (Bungaite 2) – Palle Perse: 23 (Cela 9) – Cinque Falli: Servillo
Arbitri: Nonna D., Quadrelli D.

Un Basket Club Bolzano irriconoscibile, anche rispetto alla partita di 7 giorni prima, cede pesantemente in casa del Giants Marghera senza mai riuscire ad entrare in gioco.

Il punteggio è eloquente con veramente poco da dire, disattente e poco incisive sin dall’inizio le ragazze dell’Itas Alperia pagano oltremodo il gioco aggressivo, ampiamente permesso, e per ironia della sorte sono proprio le bolzanine ad essere già in bonus dopo 5 minuti. Comunque nessun alibi è permesso, è oramai chiaro che le ultime partite sono tutte da affrontare con lo spirito da finale perché il passo tra play-off, salvezza diretta e play-out è ristretto in una manciata di punti.

Quindi chi entra in campo disattento e senza lottare su ogni possesso avrà vita dura. La lotta è dichiarata non ci sono più squadre disposte a perire anzitempo e la dimostrazione ne sono i risultati arrivati dagli altri campi con in testa la vittoria del Fassi Albino (terzultimo) contro Alpo (primo).

Coach Sacchi: “Una partita dove non siamo mai scese in campo, forse nemmeno in riscaldamento, sia a livello di atteggiamento sia a livello fisico non c’eravamo proprio. Un comportamento che non deve accadere mai, è successo una volta, probabilmente dopo la vittoria di sabato le ragazze pensavano il campionato fosse finito. Invece è ancora molto lungo e le giocatrici devono tenerlo bene a mente, i risultati di ieri lo dimostrano e bisogna assolutamente capirlo. Più che continuare ad insistere su questo, non so cosa altro fare. Ora resettiamo immediatamente e pensiamo che sabato giochiamo contro Costa Masnaga, anche se da ieri è prima in classifica solitaria, Albino con la vittoria di ieri sulla ex capolista Alpo insegna che a questo punto del campionato è questione di mentalità e testa, insomma principalmente di come si scende in campo.

Poi si può vincere o perdere ma con questo approccio e atteggiamento non si va da nessuna parte, anzi si rischia di andare direttamente a giocarsi i play out.

Bisogna capirlo in fretta. Sapevamo che sarebbe stata una partita tosta anche fisicamente e che loro avrebbero messo tutte le energie e oltre, noi invece siamo entrate in campo senza mettere ciò che abbiamo e diventa difficile anche solo parlarne perché non c’è mai stata partita. Anche l’unico momento del primo tempo quando siamo arrivate a 6 punti di distanza abbiamo subito commesso 4-5 errori veramente inguardabili.

Dobbiamo recuperare mentalità e energia, manca un mese e dobbiamo assolutamente ripartire iniziando dalla testa, per metterci poi tutto quello che ci è rimasto. Dopodiché dobbiamo anche capire come è possibile che dopo una partita fatta veramente bene a tutti i livelli (7 giorni fa in casa contro Albino n.d.r.) sia per mentalità, approccio e intensità di letture offensive ma anche difensive, veniamo a Marghera giocando una partita del genere. Ci penserò cercando di capire per fare in modo che questa cosa non si ripeta nuovamente.”

Uff.Stamp Basket Club Bolzano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy