A2 SPAREGGIO RIT- Bologna con una ripresa da manuale, è A1 per il Progresso!

A2 SPAREGGIO RIT- Bologna con una ripresa da manuale, è A1 per il Progresso!

Con una ripresa perfetta, Bologna conquista la promozione in A1.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Una partita combattuta, non sicuramente bella, ma che nella ripresa ha mostrato tutta l’intensità dettata dalla posta in palio. La vince Bologna, costringendo il Geas a un terzo periodo da incubo da soli due punti a referto. Finisce 51-36, un più quindici che ribalta il meno undici dell’andata e porta il Progresso nella massima serie. Mvp della contesa Alessandra Tava, vera anima di questa squadra e protagonista di una partita da 16 punti e 8 rimbalzi finali. Ottima anche la prova di Tassinari, che a discapito dei soli sei punti a referto, è stata la protagonista principale dell’ultimo e decisivo quarto periodo.

Bologna: D’Alie-Mini-Tassinari-Cadoni-Tava
Sesto: Arturi-Galbiati-Barberis-Schieppati-Ercoli

BOLOGNA CI PROVA, MA IL GEAS E’ INCOLLATO-Dopo il 3-0 di Galbiati, Bologna replica con un break di 7-0 che mette le felsinee subito al comando. Il Geas risponde con Ercoli prima e Gambarini poi (12-9) ma l’ultimo acuto è una tripla di Franceschelli che fissa il 15-9 del primo quarto. Anche nel secondo periodo si ricomincia a ritmi lenti, con l’andamento che favorisce le lombarde che con il piazzato di Schieppati ricuciono fino al meno cinque. Immediato il timeout del Progresso ma al rientro l’asse Barberis-Galbiati impatta a quota 17. Cordisco s’iscrive a referto dall’arco, ma Panzera e Barberis siglano il contro sorpasso sul 20-21. Dall’Aglio risponde con l’aiuto della tabella, archiviando la seconda frazione sul 22-21 all’intervallo.

IMPRESA BOLOGNA, E’ SERIE A1- Dopo la pausa lunga, D’Alie sale in cattedra portando il vantaggio locale fino al più cinque. Tava va a segno dalla lunetta ma a sbloccare il punteggio delle ospiti sale in cattedra la giovane Panzera, a segna per il 27-23. Bologna però ne ha di più e si vede poco dopo, con la solita Tava a scrivere il più dieci con sei punti in fila, con le rossonere ferme a soli due punti sul tabellino e dopo trenta minuti di gioco, è 33-23 sul cronometro. Negli ultimi dieci minuti è Tassinari a suonare la carica con il canestro del più dodici, che vale il sorpasso nel doppio confronto. A sbloccare il Geas non poteva che essere Galbiati, che nel momento di maggior difficoltà torna a metter punti per le ospiti. Dall’altra parte è Tassinari la giocatrice più on fire, a segno immediatamente con due canestri consecutivi per il 39-26. A spegnere l’entusiasmo del pubblico bolognese arrivano però due triple in fila, prima con Arturi poi con Galbiati per il 39-32. Franceschelli replica da sotto, Mini dall’arco ed è nuovamente più undici Progresso a 3′ dal termine. A sbloccare il punteggio è Tava che con altri quattro punti in fila, regala il 48-33 a 1’34” dal termine. La palla persa da Gambarini, permette a Mini in lunetta di fare il più sedici ma una bomba di tabella di Galbiati tiene la partita ancora aperta. Bologna perde palla, ma Arturi incredibilmente temporeggia troppo costringendo Galbiati a forzare da tre punti. L’errore obbliga il Geas al fallo immediato: Cadoni non trema e fa 2/2 per il 51-36 a venti secondi dalla fine. Zanotti ci prova con il timeout, ma invano. La tripa fallita da Arturi vale i titoli di coda. Bologna vola in A1 vincendo 51-36.

MVP BASKETINSIDE.COM: Tava

Matteiplast BolognaGeas Sesto San Giovanni 5136 (15-9, 22-21, 33-23)

MATTEIPLAST BOLOGNA: Franceschelli F. 9 , D’alie R. 5 , Cordisco S. 3 , Occhipinti G. , Tassinari E. 6 , Dall’Aglio M. 2 , Tava A. 16 , Mini C. 4 , Meroni M. , Cadoni C. 6 , Poletti B. NE , Nannucci F. , All. Roveri Luca
GEAS SESTO SAN GIOVANNI: Schieppati V. 2 , Arturi G. 4 , Oliva L. NE , Galbiati V. 16 , Decortes L. NE , Gambarini F. 2 , Panzera I. 4 , Barberis B. 4 , Grassia V. NE , Ercoli E. 4 , Pusca I. NE , All. Zanotti Cinzia

ARBITRI:Matteo Spinelli, Giuseppe Balducci,
NOTE:  Matteiplast Bologna tiri liberi 11/17 (64,7%), Geas Sesto San Giovanni tiri liberi 6/13 (46,1%)

Fotogallery a cura di Marco Brioschi

Mini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy