A2 – Stop interno per l’Alpo, Civitanova Marche a punteggio pieno

A2 – Stop interno per l’Alpo, Civitanova Marche a punteggio pieno

Grande prova della compagine di Alberto Matassini.

Commenta per primo!

L’Infa Feba Civitanova Marche fa 2/2. Le biancoblu bissano il successo casalingo di domenica scorsa e si impongono nella trasferta serale contro l’Ecodent Point Alpo per 53-63, al termine di una rimonta entusiasmante culminata con il sorpasso dell’ultimo quarto. Si sapeva che non sarebbe stato un match semplice e così è stato. Le ragazze di coach Alberto Matassini subiscono la veemenza e la grinta delle padrone di casa che nella prima frazione mettono dannatamente in difficoltà le biancoblu. Una partenza a razzo per la compagine di coach Nicola Soave che chiude avanti con un perentorio 20-9. La Feba Civitanova paga anche delle percentuali al tiro non esaltanti ed una difesa ballerina. La sfida insomma, si mette subito tutta in salita. Tuttavia le ragazze di coach Matassini non si demoralizzano e non perdono la testa. La calma è la virtù dei forti e di calma, e pazienza, le biancoblu ne hanno quanto basta per iniziare una lenta ed inarrestabile rimonta. Al riposo lungo lo svantaggio è sul -6 (31-25), alla fine del terzo quarto il tabellone recita 47-46 per l’Alpo Basket. L’operazione rimonta è, quasi, completata. Nell’ultimo periodo, nonostante l’impiego ridotto di Ostojic gravata dai falli, la Feba Civitanova riesce nell’intento. Dal 53-52 le ragazze di coach Matassini mettono la freccia, piazzano nel finale un break mortifero di 0-11 che fissa il punteggio finale sul 53-63. Altri due punti in cascina e la conferma che questa Feba è bella sia in casa che in trasferta. “Abbiamo vinto perchè abbiamo saputo resistere nella difficoltá e questo è il segnale più positivo di oggi, – commenta a fine gara coach Matassini – anche più dei due punti. È la prova tangibile che stiamo lavorando nella direzione giusta, quella del NOI, quella della generositá e dell’unità. Nel primo quarto è andato tutto male, subivamo i loro ritmi elevatissimi e pagavamo le nostre percentuali scandalose, ma non abbiamo smesso di credere che una partita ci sarebbe potuta ancora essere. Abbiamo recuperato punto su punto e abbiamo azzannato la partita al momento giusto, mandando al tappeto le nostre validissime avversarie. Dobbiamo essere felici di questo, ma da martedì bisogna lavorare sull’approccio e su alcuni passaggi a vuoto difensivi che non sono stati decisivi solo grazie alla grande presenza del secondo tempo, ma che dobbiamo assolutamente limitare per essere competitive, – conclude l’allenatore biancoblu – soprattutto con le squadre più attrezzate di noi.”

 ECODENT POINT ALPO – INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE 53 – 63 (20-9, 31-25, 47-46)

ECODENT POINT ALPO: Vespignani S. NE , Toffali S. 6 , Borsetto E. 5 , Viviani S. NE , Zanella M. 4 , Bottazzi S. , Di Gregorio R. 22 , Dzinic M. 7 , Pusceddu A. NE , Zanardelli S. NE , Villarini C. , Reani L. 9 , All. Soave Nicola
INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE: Orsili A. NE , Zaccari L. NE , Perini V. 17 , Bocola G. , Trobbiani J. , Ceccarelli S. 13 , Ostojic K. 8 , Scibelli C. 17 , Mataloni M. 6 , Marinelli E. 2 , Stronati F. NE , All. Matassini Alberto
Arbitri: Chiara Bettini, Giulia Caravita,
Note:  Ecodent Point Alpo tiri liberi 9/16 (56,3%), Infa Feba Civitanova Marche tiri liberi 9/13 (69,2%)

Uff.Stampa Fe.Ba Civitanova Marche

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy