A2 – Terzo quarto perfetto, Acciaierie Valbruna Bolzano sbanca Marghera

A2 – Terzo quarto perfetto, Acciaierie Valbruna Bolzano sbanca Marghera

Giants Basket Marghera – Acciaierie Val Bruna Bolzano 49 – 56

di La Redazione

Giants Basket Marghera – Acciaierie Val Bruna Bolzano 49 – 56 (14-6, 31-23, 33-43, 49-56)

Chi desiderava assistere ad un incontro palpitante è stato accontentato. A Marghera Acciaierie Valbruna sfoggia una prestazione di livello e si  regala un po’ di morale per la volata salvezza. A Bolzano nella gara di andata fu successo per le venete per 50 a 46, al termine di un incontro brutto e spigoloso, nel quale le Sisters non riuscirono a trovare il bandolo della matassa. La gara di ritorno era ricca di incognite, Marghera per l’occasione  schiera la nuova straniera Gaskin, inserita per dare spessore e peso sotto i tabelloni. E l’inizio della gara sembra dare ragione al nuovo innesto, Marghera con un quintetto “pesante”  ,Gaskin, Vanin, Toffolo, Pastrello e Giordano sovrasta fisicamente quello leggero ed agile schierato da Bolzano, con Rossi, Gottardi,Zanetti,Consorti e Mossong. I primi  minuti  vedono una supremazia veneta sotto i tabelloni, molti sono i tagli sottomisura ed i secondi tiri concessi dalla difesa bolzanina, che stenta nel calarsi nel clima di corrida che caratterizza l’incontro. Il primo quarto ( 14-6)è a favore delle padrone di casa, che paiono poter disporre a piacimento della partita. Bolzano cambia difesa, si aggrappa alle proprie certezze ed inizia una prima importante rimonta, ricucendo lo strappo iniziale e producendo finalmente interessanti azioni in attacco. Il secondo quarto si sviluppa in parità (17 -17), Marghera rallenta la velocità delle sue trame offensive e perde il predominio sottocanestro. Il riposo di mezza gara vede Bolzano indietro (31-23), con margini di miglioramento importanti sopratutto in fase offensiva, contro la zona predisposta dalle avversarie. Dopo il riposo le idee delle Sisters sono più chiare. Due innesti, Luppi in regia e Daniela Hafner sotto canestro forniscono nuova linfa e freschezza alle azioni offensive delle Acciaierie. Luppi fa viaggiare la palla ,Mossong inizia a bombardare da 3, ben spalleggiata da una precisa Zanetti. Daniela Hafner difende alla grande sotto canestro arpionando importanti rimbalzi ed anticipando tutte le incursioni avversarie. Marghera non trova la soluzione del problema ed il terzo quarto davvero stellare di Bolzano prima consente l’aggancio e poi determina un allungo che risulterà decisivo per gli esiti finali. ( 2-20) fotografa l’intensità e la concentrazione con la quale le biancorosse bolzanine hanno aggredito questa difficile partita. Il quarto finale vede Bolzano amministrare con autorità il prezioso vantaggio, completando la felice giornata con un + 7 che rovescia anche la differenza canestri della gara di andata. Per Marghera in evidenza la nuova straniera Gaskin a rimbalzo ( 12 per lei), ben spalleggiata da Vanin ((9) e Toffolo (12). Nella specialità rispondono bene le bolzanine Consorti (8) e Mossong (10), quest’ultima anche MVP della gara con 21 punti, spalleggiata da una precisa Zanetti (16 punti). Interessante prova difensiva di Consorti, che ha bloccato  a 6 il contributo per la sua squadra della nuova straniera Gaskin,

Coach Pezzi : ” Gara difficile, subito in salita  per noi. Nei primi minuti abbiamo sofferto la grande fisicità ed il gioco molto aggressivo delle ragazze di Marghera. Sotto canestro le nostre avversarie hanno dominato, ero veramente perplesso. Poi, con umiltà, abbiamo rosicchiato punti, abbiamo messo in campo un quintetto più pesante e abbiamo fatto passare la tempesta. Marghera ha piazzato una difesa a zona, nel secondo quarto non siamo riusciti ad attaccarla come si deve. In spogliatoio, a metà gara,c i siamo guardati in faccia. Dovevamo attaccare meglio e con maggiore circolazione di palla. Così è stato, le ragazze hanno fatto un terzo quarto perfetto, con un 2-20 che ha deciso la partita. E’ bastata maggiore circolazione di palla, qualche bel tiro da tre e una difesa blindata per lanciare  veloci contropiedi”. Ancora Coach Pezzi:” Vittoria che fa morale, abbiamo sei incontri e dobbiamo cercare sei miracoli. Il primo l’abbiamo realizzato, con coraggio e con voglia di vincere. Adesso ricarichiamo le nostre energie e pensiamo alla rivincita contro Vicenza.”

 

GIANTS BASKET MARGHERA: Gaskin* 6 (3/9, 0/2), Armari 8 (1/2, 2/7), Gatto, Giordano 7 (2/2, 1/4), N’guessan NE, Toffolo* 11 (5/14, 0/6), De Marchi NE, Vettori NE, Vanin* 8 (3/7 da 2), Mandelli* 1 (0/4, 0/2), Pastrello* 8 (3/9, 0/3), Biancat Marchet NE
Allenatore: Bertoldero N.
Tiri da 2: 17/49 – Tiri da 3: 3/25 – Tiri Liberi: 6/10 – Rimbalzi: 49 22+27 (Gaskin 12) – Assist: 10 (Toffolo 4) – Palle Recuperate: 8 (Pastrello 5) – Palle Perse: 15 (Pastrello 4)
ACCIAIERIE VAL BRUNA BOLZANO: Luppi 3 (1/3 da 3), Mossong* 21 (5/12, 3/7), Gottardi*, Rossi* 2 (0/2, 0/1), Mingardo, Zanetti* 16 (8/11, 0/1), Consorti* 6 (3/5, 0/1), Hafner 4 (2/2 da 2), Hafner NE, Egwho 4 (2/6 da 2), Rossetto
Allenatore: Pezzi A.
Tiri da 2: 20/44 – Tiri da 3: 4/14 – Tiri Liberi: 4/7 – Rimbalzi: 42 8+34 (Mossong 10) – Assist: 6 (Zanetti 2) – Palle Recuperate: 8 (Zanetti 3) – Palle Perse: 21 (Zanetti 9)
Arbitri: Caravita G., Marconi A.

 

 

Ufficio Stampa Pallacanestro Bolzano A.S.D.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy