A2- Torino, scatta l’ora del debutto: trasferta insidiosa a Cagliari

A2- Torino, scatta l’ora del debutto: trasferta insidiosa a Cagliari

Commenta per primo!

QUI TORINO- Comincia sabato 19 ottobre con la lunga trasferta a Cagliari, avversario l’Astro (ore 17), l’avventura della Pallacanestro Torino nel girone nord ovest del campionato di A2. ‘Gara senza dubbio impegnativa, come peraltro lo saranno tutte, quella di debutto di domani – commenta il team manager biancostellato, Maurizio Salvini -. La formula del campionato con gironi a 7 squadre, se da un lato riduce i costi, dall’altro fa sì che non si possa sbagliare alcuna partita per evitare sorprese al termine della prima fase. Almeno 6 squadre su 7 danno l’impressione di poter ambire ai primi 4 posti del girone che permettono di giocare per i playoff promozione’.Nella prima giornata in cui Torino riposava l’Astro Cagliari ha ben figurato su un campo difficile come quello di Sesto San Giovanni, perdendo soltanto negli ultimi minuti: ‘Tenuto conto anche dell’indicenza che il viaggio in giornata avrà sulle gambe delle ragazze, oltre che del valore delle avversari, la trasferta deve essere tenuta in grande considerazione’.

Il pre-campionato, chiuso senza sconfitte nonostante un paio di incontri con quotate pari grado, ha detto che la squadra di coach Petrachi può giocarsela alla pari delle altre favorite del girone: ‘Dovremo affrontare il campionato con lo stesso spirito gagliardo e di consapevolezza che ha distinto il nostro cammino nella scorsa stagione. La spina dorsale della squadra è rimasta la stessa, si sono aggiunte due pedine importanti, Montanaro e Quarta, che non possiamo certo definire come nuove in quanto hanno già giocato con noi due anni fa nel campionato di A2. Speriamo che ci si possa divertire e far divertire anche chi ci seguirà’.

QUI ASTRO CAGLIARI- “Scontro tra neopromosse? Solo sulla carta”. Esordisce così, l’analisi di coach Carlo Zedda, alla vigilia dell’esordio stagionale casalingo della serie A2 femminile di basket. Domani, alle 17, sul parquet di Sa Duchessa, Pacilio e compagne ospiteranno la Pallacanestro Torino, compagine che, come le cepine, è approdata quest’anno nella seconda serie nazionale. Per le piemontesi, a riposo nella prima giornata e rinforzatesi con gli arrivi di Paola Montanaro (playmaker del 1989) e della guardia Alice Quarta (6,5 punti in 29’ di utilizzo), entrambe in arrivo dalla Virtus La Spezia, si tratta dell’esordio stagionale in A2. “Sarà una gara complessa – spiega il tecnico dell’Astro Carlo Zedda – Torino ha grande velocità, ma ha trovato anche centimetri, punti e solidità nei due nuovi acquisti”. Cosa fare allora per provare a strappare i primi due punti stagionali? “Occorrerà rallentarle il più possibile – conclude Zedda – limitare le penetrazioni delle loro esterne e il contropiede, la loro arma migliore. In attacco, invece, dovremo essere bravi a trovare tiri aperti soprattutto da dentro l’area, coi nostri pivot”. Allarme rientrato intanto, per Sabrina Pacilio. L’esterna campana si è allenata regolarmente tutta la settimana e sarà della partita. Qualche dubbio, invece, per Tatiana Martellini, rientrata nel gruppo soltanto mercoledì per i postumi di un brutto infortunio alla mano. “E’ la prima in casa e non possiamo concedere punti – conclude Zedda – mi aspetto una grande prova da parte di tutta la squadra”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy