A2- Torna Maiorano e Costa vola, espugnata Pordenone

A2- Torna Maiorano e Costa vola, espugnata Pordenone

Un Basket Costa cinico e di grande maturità vince sul campo di Pordenone e conquista due punti d’oro in ottica playoff, ribaltando anche la differenza canestri con la Sistema Rosa.

Commenta per primo!

Sistema Rosa Pordenone – B&P Autoricambi Costa Masnaga 56 – 65 (7-21, 22-42, 46-52)

SISTEMA ROSA PORDENONE: Pinzan E. 15 , Togliani G. 7 , Destro F. 5 , Crovato S. 5 , Gamba I. , Smorto G. 4 , Zecchin G. 2 , Pan F. 9 , Castello E. 5 , Cubaj L. 4 , All. Da Preda Andrea
B&P AUTORICAMBI COSTA MASNAGA: Polato S. NE , Longoni M. 6 , Meroni L. NE , Canova S. 4 , Del Pero B. 6 , Ristic K. 12 , Misto F. 8 , Meroni M. 4 , Pozzi F. 4 , Maiorano M. 21 , All. Pirola Gabriele
ARBITRI:Enrico D’Orazio, Nicholas Pellicani.

Un Basket Costa cinico e di grande maturità vince sul campo di Pordenone e conquista due punti d’oro in ottica playoff, ribaltando anche la differenza canestri con la Sistema Rosa. Tra mille difficoltà dunque la formazione di coach Pirola conduce una gara diligente, punendo le defaillance avversarie e tenendo duro anche quando le friulane, nel terzo quarto, accennano un pericoloso ritorno.

La cronaca. Le masnaghesi partono con un quintetto senza lunghe a causa delle non perfette condizioni di Marta Meroni e con Masha Maiorano, che scioglie i dubbi su un suo impiego proprio a ridosso dell’inizio del match. Sono subito di marca biancorossa i primi dieci minuti della frazione, con Longoni & Co. che bombardano letteralmente il canestro con una pioggia di triple e dopo due minuti è 0 a 9 per le ospiti (3/3 dai 6,75 nella circostanza). Le friulane si schiantano sulla zona, le masnaghesi invece continuano nella loro opera di tiro al bersaglio: il canestro è una vasca ed è 2 a 17 al 5’, con Pordenone che è totalmente annichilita dallo strapotere ospite. Primo quarto dunque con Costa che spadroneggia e che concede alle avversarie la miseria di soli 7 punti realizzati(7 a 21 al 10’). Nel secondo periodo la musica non cambia, con la differenza che la B&P invece che colpire da fuori, attacca diligentemente il ferro e a 5’30’’ dall’intervallo è 12 a 32, con ancora le padrone di casa ad arrancare e sbagliare l’impossibile. Due minuti dopo è ancora +20 per Costa che tiene saldamente in mano le redini dell’incontro(16 a 36 a 3’27’’ al rientro negli spogliatoi) e al riposo è sempre 22 a 42 per il team brianzolo.

Nel terzo quarto le friulane scendono in campo con un altro piglio e con una reazione mettono a segno un 8 a 0 di parziale(30 a 42 al 12’), seguito da un digiuno di canestri da parte ospite che però matura comun que un +9 biancorosso a 2’circa dalla terza sirena, con Costa che è in bambola e si fa recuperare quasi tutto il vantaggio accumulato(46-52 a fine penultima frazione).

Nell’ultimo quarto le masnaghesi sono brave a non perdere la bussola, mantenere la testa e non smarrirsi e a 6’30’’ dalla fine è +7 Costa(48-55), poi due triple di Masha Maiorano a 5’24’’ riportano in doppia cifra il vantaggio ospite(48 a 61). A quel punto la B&P deve solo gestire il vantaggio e con grande intelligenza riesce a ribaltare anche la differenza canestri(all’andata -6) che, in ottica playoff, in caso di arrivo a pari punti, potrebbe essere di capitale importanza(56-65 al 40’).

-Uff.Stampa Basket Costa-

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy