A2- Treffers on fire, il derby tra Battipaglia e Napoli lo vince la squadra di casa

A2- Treffers on fire, il derby tra Battipaglia e Napoli lo vince la squadra di casa

Commenta per primo!

La Saces Dike Napoli (molto incerottata) non riesce a tornare al successo e deve alzare bandiera bianca sul difficile campo di Battipaglia. Inizio equilibrato, con Napoli che approfitta degli errori al tiro di Battipaglia per portarsi sul 4-0 coi punti della Gross e della Cupido, ma prima un gioco da tre punti della Orazzo e il primo canestro della Treffers ribaltano il punteggio sul primo vantaggio delle salernitane (5-4 al 4’). La Dike difende bene e costringe le avversarie a varie palle perse approfittandone in contropiede, soprattutto con la Gross che è molto efficace in fase offensiva e consente alle bluarancio di rimettere la testa avanti (7-12 al 7’). Le padrone di casa però rientrano, segnando soprattutto dalla lunetta e impattando a quota dodici a ridosso della prima sirena. Nel secondo quarto la gara è ancora equilibrata e si va a fiammate da una parte e dall’altra: per Battipaglia ci sono i punti della incontenibile Orazzo e della Treffers, ma per Napoli è la Maffenini ad avere un grande impatto sul match dopo non essere partita in quintetto (problemi fisici in settimana) segnando in contropiede e con uno splendido movimento spalle a canestro. La parità però continua, al 14’ è 20-20. Coach Monda si trova ad affrontare il terzo fallo della Gross, dovendo necessariamente mettere in campo la Costa (in condizioni precarie), ma sono proprio i numerosi viaggi in lunetta a favorire il gioco di Battipaglia. Cinque punti consecutivi di una ottima Treffers consentono però al team di Riga un mini-break importante (27-22 al 17), interrotto da un piazzato dai cinque metri della Ntumba. All’intervallo lungo però il vantaggio battipagliese è di sette lunghezze, sul 31-24. Nel terzo quarto Battipaglia prova a piazzare l’allungo per dare lo strappo al match, trascinata dalla solita Treffers, coadiuvata dalla ex Ferretti, che piazza otto punti pesanti come un macigno e che valgono il vantaggio in doppia cifra (46-34 al 27’). Napoli prova a rimanere nel match con la generosissima Maffenini (doppia cifra per punti segnati anche in questa circostanza) e la grinta della mai doma Cupido, ma concede troppo a rimbalzo e soprattutto non riesce mai ad andare in lunetta (i primi due liberi sono della Ntumba, nell’ultimo minuto del terzo quarto). All’ultimo intervallo lo score recita 48-36 in favore delle salernitane. All’inizio dell’ultimo quarto Napoli piazza un importante parziale di 6-0 frutto ancora delle giocate della Gross e della Cupido riavvicinandosi a -6 sul 48-42, ma ancora Battipaglia replica prontamente e torna sul +9 (51-42 al 33’). Passano i minuti e praticamente non si segna, a tutto vantaggio di Battipaglia che può cominciare a giocare col cronometro, col vantaggio che a due dal termine è ancora largo (56-48). Nel finale si sblocca dalla lunetta la Bocchetti, fino a quel momento incredibilmente a secco, ma i suoi punti valgono solo uno scarto minore (sei punti) per un eventuale ottica doppio-confronto.

MINIBASKET BATTIPAGLIA – SACES NAPOLI 56-50 (12-12, 31-24; 48-36)

MINIBASKET BATTIPAGLIA: Orazzo 15, Russo, Marchetti ne, Ferretti 8, Riccardi 10, De Pasquale ne, Treffers 20, Russo 1, Ramò, Minali 2. All. Riga.

SACES NAPOLI: Ntumba 10, Moretti ne, Maffenini 11, Cupido 9, Di Costanzo ne, Costa, Bocchetti 2, Pastore 3, Gentile ne, Gross 15. All. Monda.
ARBITRI: Baccilieri e Padovano.
NOTE: Rimbalzi: Battipaglia 39, Napoli 31. Uscite per cinque falli: nessuna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy