A2- Troppo forte la Carispezia, Stabia k.o

A2- Troppo forte la Carispezia, Stabia k.o

Commenta per primo!

C.M.O. Stabia – Carispezia La Spezia 56 – 80 (21-13, 31-34, 45-55)

C.M.O. STABIA: Ortolani M. 10 , De Rosa R. NE , D’Avolio D. 4 , Carotenuto R. , Potolicchio R. 9 , Gallo M. 5 , Negri B. 14 , Minervino M. 12 , Brunelli G. 2 , Vente L. NE , All. Belfiore Fabrizio
CARISPEZIA LA SPEZIA: Aldrighetti M. 2 , Corradino M. 13 , Alesiani F. 4 , Reke L. 18 , Costa V. 8 , Granzotto M. 3 , Linguaglossa E. 10 , Caldaro E. 10 , Valente E. 2 , Reani L. 10 , All. Corsolini Marco
ARBITRI:Pietro Rodia, Giovanni Roca,
NOTE: C.M.O. Stabia tiri liberi 12/19 (63,2%), Carispezia La Spezia tiri liberi 11/13 (84,6%)

Sconfitta a testa alta per la CMO Stabia contro la Cestistica Spezzina al Palavesuvio. La squadra stabiese per tre periodi spaventa la capolista La Spezia, poi, un calo in difesa permette alle liguri di conquistare altri due punti e mantenere l’imbattibilità in campionato.

Invariato lo starting five di coach Bel fiore che deve fare i conti con l’assenza di Vente, al suo posto Negri, chiamata al difficile compito in difesa su Reke, miglior realizzatrice del campionato. Si intuisce gia dalle prime battute del match che Stabia non vuole regalare niente soprattutto in difesa. I primi possessi spezzini sono al limite dei 24″ al fine di trovare la via del canestro. Sul fronte opposto Minervino e Negri capitalizzano gli inviti di Brunelli e d’Avolio portano il punteggio sul 10-5 al quinto minuto, costringendo le ospiti al time out. Potolicchio subentra a Gallo e in un fulmine mette a referto cinque punti, due realizzazioni della ligure Corradino in transizione chiudono il primo parziale sul 21-13.  Nel secondo periodo La Spezia si sveglia e inizia ad attaccare costantemente l’ area stabiese, Reke punisce al minimo errore le rotazioni difensive avversarie. Stabia e sfortunata su un paio di conclusioni dall’arco di Potolicchio tenta il colpaccio ma la palla gli gira sul ferro. La Spezia ne approfitta e rientra in partita con un tripla di Linguaglossa sul 24-19, ed un paio di decisioni arbitrali non in giornata di grazia costringono Minervino e un’ottima Ortolani a sedere in panchina con tre falli a testa.

La Spezia continua a lavorare bene in attacco e al 19esimo trova il primo sorpasso con Costa che fa 2/2 ai liberi(29-30), Reani e Negri mettono a segno gli ultimi possessi prima del riposo lungo e fissano il punteggio sul 31-34.
I dieci minuti di riposo non giovano alle campane che rientrano in campo facendo confusione in attacco e soffrendo la pressione a tutto campo ordinata da coach Corsolini. Reke trova anche i primi punti dall’arco e porta la sua squadra al massimo vantaggio sul 37-46. Brunelli lavora bene in difesa ma in attacco le sue conclusioni si stampano sul ferro, viene sostituita da Ortolani a maggior garanzia di copertura e rimbalzo con tanta intensita nell’1c1 offensivo. Sul massimo vantaggio ospite conquistato da Reani sul 45-55 si va all’ultimo riposo. Belfiore rientra in campo piazzando la difesa a zona, facendo appello a tutte le energie possibili, cio nonostante, La Spezia infila il parziale di 0-8 che ipoteca la gara grazia a due triple; una di Linguaglossa rimasta tutta sola con l’aiuto del
tabellone e una di Corradino allo scadere dei 24″ che portano il punteggio sul 45-63.

CMO Stabia prova a rientrare ma la panchina piu lunga e l’ottima condizione fisica delle spezzine non permettono
l’impresa, Ortolani e l’ ultima ad arrendersi e con 2/2 ai liberi a pochi secondi dalla fine de finisce il punteggio finale sul 56-80. Il pesante passivo finale puo fa pensare ad un netta sconfitta, ma Coach Bel fiore sicuramente potra trovare spunti di ri flessione per affrontare al meglio la seconda parte di questo campionato, da quest’ottima prestazione contro la prima della classe che sta dominando dalla prima giornata il girone B di A2. Prossimo impegno in trasferta ad Ancona il 6 Gennaio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy