A2- Udine, prima gioia. Espugnata Palermo

A2- Udine, prima gioia. Espugnata Palermo

Ofomata trascina le friulane alla vittoria.

Commenta per primo!

È arrivata la prima vittoria in serie A2 di questa stagione 2016/2017 per la Libertas Basket School targata Delser. Una trasferta lunga e faticosa che però ha regalato alle ragazze di coach Medeot la prima gioia del campionato: a Palermo la terza giornata del girone d’andata si è conclusa 58-68 per le udinesi.

Aggressività, determinazione, grinta e coesione sono stati il motore di una partita gestita fin dai primi secondi; sicuramente il parziale di 3-12 nei cinque minuti iniziali ha inciso sull’andamento generale del match. Le padrone di casa non sono riuscite a colmare il divario nei tempo restante, sebbene nel terzo quarto la pressione difensiva a tutto campo ha fatto sì che da venti lunghezze il distacco si riducesse a nove punti. Nonostante i numerosi falli a proprio carico, le friulane hanno saputo dettare il ritmo di gioco nel migliore dei modi, ritrovando non solo il capitano Vicenzotti, al suo esordio in campionato, ma anche una Vanessa Sturma da 11 punti e 11 di valutazione, alla sua seconda apparizione dopo i numerosi mesi di stop per infortunio che l’hanno tenuta lontana dal rettangolo di gioco. Insomma, una squadra che non si era ancora vista nelle due partite precedenti e che oggi è venuta fuori in maniera decisa e compatta. La vittoria a Palermo porta morale in spogliatoio e grande entusiasmo per il prosieguo del campionato.

«Pensando alla vittoria di oggi – commenta Vanessa Sturma – posso dire che siamo arrivate a Palermo con grande determinazione, nonostante un viaggio lungo e stancante. Avevamo voglia di vincere e fare i primi due punti, soprattutto dopo le sconfitte subite nelle due giornate iniziali. Stasera siamo entrate col piede giusto e il risultato è arrivato senza problemi. All’inizio abbiamo pressato a tutto campo e questo ci ha permesso di incrementare il nostro vantaggio abbastanza velocemente, tanto che nei primi due quarti ci siamo stabilizzate sul +20, grazie a una buona gestione dei possessi. Nel terzo periodo, sulle nostre disattenzioni, Palermo ha provato a rientrare in partita, alzando la difesa e riportandosi fino al -9; ma dopo qualche minuto, siamo state noi, nuovamente, a condurre il gioco e a mantenere le distanze fino alla fine; questo ci ha premiato e così abbiamo portato a casa la partita.
Anche se era soltanto la mia seconda gara dopo tanto tempo – continua Vanessa – devo ammettere di essermi sentita a mio agio in campo, il ginocchio non mi ha dato problemi e, anzi, giorno dopo giorno, acquisto maggiore sicurezza. Gioco con la voglia di dare il massimo per me, ma soprattutto gioco per aiutare le mie compagne. Contro Bologna, sabato scorso, sono scesa in campo dopo una sola settimana di allenamenti con il gruppo e quindi dovevo ancora prendere confidenza con il ritmo partita, che è molto diverso da quello dell’allenamento. Stasera è andata decisamente meglio anche perché nei giorni passati ho continuato a lavorare con intensità insieme alla squadra, entrando sempre di più nei meccanismi di gioco.
Siamo un gruppo coeso e sono convinta che se riusciremo a mantenere lo spirito di oggi e la consapevolezza nei nostri mezzi, otterremo numerose soddisfazioni nei prossimi mesi.»

MADDALENA VISION PALERMO 58
DELSER UDINE 68

(9-21; 27-37; 42-54)

PALERMO: Cerasola, Perseu 23, Ferretti 6, Monaco 6, Ferrara, Casiglia, Verona 11, Ermito 4, Minichino 2, Tennenini 2, Giannalia, Blazevic 4.
UDINE: Bianco 6, Beltrame 2, Cortolezzis n.e., Mancabelli 7, Sturma 11, Vicenzotti 5, Pontoni, Da Pozzo 13, Rainis 5, Ofomata 19.
Arbitri dell’incontro: Bernardo Lucia di San Nicola La Strada (CE) e Belprato Simona di Cercola (NA).

Uff.Stampa Delser Basket School Udine

Fotogallery a cura di Giuseppe Pipitone

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy