A2- Ultima frazione perfetta per Ferrara, la Magika costretta a inchinarsi

A2- Ultima frazione perfetta per Ferrara, la Magika costretta a inchinarsi

Commenta per primo!

Alzi la mano chi, tra gli spettatori presenti al Pala Hilton Pharma, al 30′ avrebbe scommesso sulla vittoria delle biancorosse!

Per ampi tratti del match in difficoltà di fronte alla fisicità delle avversarie e incapaci di contenere il duo Visconti e Santucci, Miccio e compagne gettano il cuore oltre l’ostacolo e conquistano due punti che possono rappresentare una svolta del campionato per la Pff Group. Ora, dopo il doppio tostissimo impegno in tre giorni contro La Spezia e Magika, il gruppo di Stibiel sa che cosa deve fare se vuole primeggiare, l’ha provato sulla sua pelle. Le qualità tecniche e umane ci sono, per primeggiare però bisogna sempre mantenere alto il livello dell’agonismo.

Tornando al match, è solo sul finire di una partita incredibile per il susseguirsi di emozioni e “padroni” della gara, che la Pff Group è brava a trovare il guizzo e una vittoria di capitale importanza (74-69) forse più per il morale che per la classifica.

La cronaca. le nostre partono bene, guidate da una Rosset subito ispirata e passano immediatamente in vantaggio, 15-6 al 6′. Le ospiti però reagiscono e due errori di Miccio e Rulli, propiziano il recupero ospite (15-12, con Brunetti in evidenza) anche se il periodo si chiude con le biancorosse ancora in testa per 19-14.

Nel secondo periodo il giocattolo sembra rompersi: la Magika alza i giri della difesa e soffriamo sia in attacco che in retroguardia. Brunetti e Visconti imperversano e solo la tripla di Rulli ci tiene avanti, 25-23 al 16′. E’ il primo campanello d’allarme ma Miccio e compagne non sembrano coglierne l’importanza e lasciano completo campo libero alle avversarie, libere di colpire la retina estense. Il mortifero break della squadra di Seletti viene cosi servito e la Magika alla pausa lunga è avanti con merito, 35 a 28.

Si spera a quel punto che l’intervallo rischiari le idee alle biancorosse ed effettivamente almeno inizialmente Miccio e Rosset riportano a contatto la Pff Group, 40-43. Il quarto fallo di Bona mette però in difficoltà Stibiel e Visconti continua la sua serata magica da 3, 42-50 al 28′. A quel punto siamo davvero in difficoltà, in tutte le zone del campo e una forzatura di Savelli consegna alle ospiti il +10 al 30′, 44-54, che è l’emblema della tremenda parte centrale della gara giocata dalle estensi.

Con un sussulto d’orgoglio però il gruppo di Stibiel accorcia con due spunti di Rosset e Rulli, 52-58 al 32′, ma la sensazione è che Magika sia ancora in controllo. Forse la Pff Group ha però più energie e con un notevole sforzo difensivo a un minuto dalla fine torna addirittura in vantaggio, 68-67. Il finale è al cardiopalma: sulla bomba sbagliata da Santucci, Rossi non controlla e Magika si trova con dieci secondi da giocare e la palla in mano. L’attacco bolognese non va e sul ribaltamento Rosset va in lunetta e realizza per il quasi sorprendente 70-67, aggiustato sino al 74-67 dai liberi di Rossi che puniscono il ricorso al fallo sistematico da parte della Magika. Panella aggiusta il gabellino magika, ma è la Pff Group che può festeggiare la vittoria in mezzo al campo.

PFF Group Ferrara-Magika Castel S. Pietro 74-69

Pff Group Ferrara 74: Nori, Rossi 9, D’Aloja ne, Cecconi ne, Rulli 9, Innocenti 8, Rosset 26, Miccio 15, Savelli, Nako Moni ne, Missanelli, Bona 7; All. Stibiel

Magika Castel San Pietro 69: Panella 9, Gianolla 4, Venturi, Michelini ne, Capucci, Franceschelli, Visconti 22, Brunetti 12, Pazzaglia, Santucci 15, Pieropan 7, Furlani ne; All. Seletti

Fotogallery a cura di Roberta Banzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy