A2-Una Futura incerottata attende la capolista Battipaglia

A2-Una Futura incerottata attende la capolista Battipaglia

Brindisi – Che non fosse un periodo fortunato, per la Futura Basket, lo si era capito al quarto minuto di gioco contro Catania quando Laura Perseu esce dal campo per un problema all’arco plantare, out per tutta la gara. Lo si era capito in settimana perché gli esami specialistici hanno evidenziato per la guardia siciliana una lesione al plantare con tempi di recupero da stabilire, di certo salterà l’ultima di andata e la prima di ritorno. Del periodo poco fortunato lo si è capito in allenamento quando Sabine Egle si scaviglia, due giorni di riposo per lei cercando il recupero per sabato.

Ed in queste condizioni che coach Gigi Santini ha preparato la sfida interna contro la capolista Battipaglia. Allenata dal romano Massimo Riga che ha un record di diciannove successi su ventisei partite sulla panchina campana. Una squadra giovane, molto atletica, alla quale piace correre molto, una squadra fastidiosa da affrontare insomma. Senza Di Battista e Granieri, ma con la definitiva maturazione di Orazzo e Ramò, argento agli europei under 20, e con una Ferretti in più giunta dalla A1 di Pozzuoli, le ladies hanno ulteriormente ringiovanito la formazione. Sono arrivate la play-guardia Francesca Russo da Bologna, la guardia Guida da Castellammare, l’ala Marchetti da San Raffaele le lunghe Mirra e Minali da College Italia. L’unica senior è Riccardi, lunga dalla tripla facile, che costituisce la front line titolare insieme alla confermatissima olandese Kourtney Treffers (18 punti di media) tra le protagoniste assolute di questo campionato.

«Giochiamo contro una squadra ben allenata – ci dice Valentina Gatti – profonda, con il suo mix di atletismo e fisicità, da affrontare con molta attenzione. Per questo sarà una partita impegnativa, anche se conta più guardare in casa nostra. Dobbiamo evitare contraccolpi dalla trasferta di Catania e giocare il più possibile di squadra, con continuità, affidandoci sempre al gruppo. Il girone di andata è alle ultime battute, poi comincerà a prendere forma la griglia per la seconda. Un grazie speciale – conclude il pivot canturino – va poi al pubblico, che ha fatto finora una grande parte».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy