A2- Vicenza trascinata da Prospero, Selargius k.o

A2- Vicenza trascinata da Prospero, Selargius k.o

Commenta per primo!

Vicenza demolisce il San Salvatore Selargius, che in terra berica cede di schianto 62-32 e torna sulla terra. Lotta solo per 10’, poi le ragazze di casa scappano.

Che la Velco Vicenza di Anna Zimerle fosse un avversario di ben altro calibro rispetto alle precedenti quattro squadre battute dal San Salvatore Selargius non c’erano dubbi. Probabilmente si poteva aspettare un divario meno clamoroso (-30) di quello maturato col 62-32 a carico delle sarde di Fabrizio Staico, ma sicuramente non è in questo tipo di partite che Ljubenovic (top scorer con 17 punti) e compagne devono cogliere i punti-salvezza.

Il primo periodo si chiude sul 13-10 per la Velco, che ci mette un po’ per calibrare le forze e carburare davanti a un San Salvatore in fiducia. Nel secondo quarto la prima fuga, con i secondi 20’ chiusi sul 32-20, a chiudere ogni discorso. Il secondo tempo è un lungo garbage time, perché Vicenza vede crescere progressivamente il divario a suo favore (47-23 al 30’), fino alla chiusura con “goleada” fin troppo punitiva per le selargine.

Mai capace di difendere con aggressività, il San Salvatore non è mai riuscito ad andare in contropiede e a spingere sull’acceleratore. A difesa schierata, sarde lente nelle esecuzioni offensive e quindi incapaci di prendere alla sprovvista Prospero (12 punti, miglior marcatrice di giornata per le vicentine) e compagne. Prestazione sicuramente negativa, al netto del pronostico già ostile e della forza di un avversario candidato a occupare i primi posti fino alla fine.

Per la seconda settimana di fila (era successo anche a Venezia), Ridolfi segna poco (o nulla, oggi zero punti) e gioca tutto sommato meno di quanto una delle giocatrici di punta dovrebbe (17’ di impiego con 2 falli commessi, 0/2 da 2, 3 rimbalzi e 2 perse). Come nella precedente gara, esce per 5 falli la sempre coriacea a generosa Giorgia Manfrè (11 punti, unica in doppia cifra oltre a Ljubenovic), che però tira 5/13 da 2, perde 4 palle e prende 1 solo rimbalzo: decisamente poco. Ljubenovic fa 17 punti (5/13 da 2, 1/4 da 3, 4/6 ai liberi e 10 rimbalzi, per la “doppia doppia” con 4 perse). Segnano poche ragazze tra le selargine: 3 punti per Ada De Pasquale, che gioca 37’ con 1/6 dal campo (una tripla) e 3 palle perse. 8 rimbalzi e 2 perse per Michela Laccorte, che però non tira quasi mai (0/2 da 2 e 0/1 da 3, 1/2 ai liberi), mentre Anna Lussu fa 0/4 da 2 punti e perde 3 perse, con 2 rimbalzi totali in 29’. 5’ in campo per la classe 2000 Francesca Mura (0/1 da 2 e 1 rimbalzo), 9’ in campo per Laura Palmas (2 rimbalzi e 1 recuperata).

VELCO VICENZA-SAN SALVATORE SELARGIUS 62-32

PARZIALI: 13-10, 32-20, 47-23

VELCO VICENZA: Fietta 5, Colombo 2, Prospero 12, Stoppa 2, Scaramuzza 7,
Keys 4, Ferri 4, Benko 4, Ramon 5, Zimerle 2, Pegoraro 9. All. Aldo Corno.

SAN SALVATORE SELARGIUS: Ljubenovic 17, De Pasquale 3, Lussu, Ridolfi,
Cavallini, Mura, Manfrè 11, Laccorte 1, Palmas, Masala, Febbo.

Fotogallery a cura di Marco Brioschi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy