A2- Virtus Cagliari domani nella tana di Biassono, è tempo di spareggio

A2- Virtus Cagliari domani nella tana di Biassono, è tempo di spareggio

Commenta per primo!

Tutta la stagione in due gare. Comincia con la sfida di andata di domani, lo spareggio per la salvezza nella serie A2 femminile, tra la Virtus Cagliari e il Biassono. Si affrontano le due squadre che, al termine della Poule retrocessione, sono arrivate al sesto posto. Prima gara in trasferta per le cagliaritane di Nello Schirru (ore 17), dove sarà valido anche il pareggio. La decisiva sfida di ritorno sabato prossimo al PalaRestivo (16). A 24 ore dalla sfida parla il presidente della Virtus Cagliari Riccardo Fava.

Presidente,  due gare decive per il futuro della Virtus. Stavolta non sono ammessi errori?

“Assolutamente si. Queste contro il Biassono saranno due gare fondamentali per dimostrare che, questa Virtus, merita di rimanere in A2. Siamo alla resa dei conti e, ora non possiamo più sbagliare. 

La squadra è carica e pronta allo spareggio?

“La squadra è pronta, anche se deve fare i conti con qualche ragazza ancora alle prese con qualche acciacco. Piccoli problemi che, spero vengano risolti dallo staff medico sociale. Le ragazze comunque sono cariche e determinate per affrontare, con la dovuta concentrazione, questo finale di campionato”.

Che squadra è il Biassono?

“Biassono è una squadra composta prevalentemente da giovani diciottenni, appartenenti al florido settore giovanile della società, che comunque ci daranno certamente filo da torcere per grinta e velocità. Quindi occorre non prendere sottogamba questa sfidasono da prendere sottogamba. È già capitato, infatti, sia a noi della Virtus che anche l’Astro di averle sottovalutate e non considerate con la dovuta concentrazione”.

Una virtus che comunque nelle ultime settimane si è dimostrata nettamente in crescita. E’ maturata?

“Già con le ultime partite abbiamo cominciato ad abituarci ad un certo tipo di gioco, senz’altro più dinamico  e veloce, e abbiamo affrontato  le gare con determinazione dall’inizio alla fine, con la continuità giusta, indispensabile in incontri come questi”.

 Quale potrà essere l’arma vincente per la Virtus?

“L’arma vincente è una soltanto: scendere in campo con la voglia e la rabbia di chi vuole assolutamente vincere. Le ragazze lo sanno, non sono ammessi errori o cali di intensità; sarebbe per molte di loro, che disputano il basket a livello professionistico, una vera e propria bocciatura”.

Recuperate Eleonora Fava?

“Eleonora Fava ha accelerato in extremis il rientro, dopo la frattura alla costola rimediata nella gara contro  Milano e cercherà di dare il suo contributo, seppur parziale, vista la gravità dell’infortunio alla quale e’ andata incontro. È, comunque, una ragazza d’acciaio, che sa stringere i denti e, sicuramente vorrà dare il suo apporto in questo frangente”.

Questi spareggi si potevano evitare?

“Gli spareggi fanno parte del gioco. Abbiamo sicuramente sbagliato a prendere certe partite sottogamba. Con qualche vittoria in più, soprattutto contro squadre alla nostra portata, non ci saremo trovati in questa posizione di classifica. Siamo comunque in tempo per recuperare e, sono certo, daremo il massimo per riuscirci” .

Un messaggio alla squadra prima della sfida di sabato?

“Il messaggio che mando alla squadra, in questo momento, è uno solo: questa Società non si merita la retrocessione, per l’impegno profuso da tutti a livello dirigenziale e collaborativo, ma anche a livello di allenatori e tutte le componenti della società. Chiedo alle ragazze quindi, anche per rivalutare se stesse, in quanto professioniste, di ripagarci con due belle vittorie, per festeggiare tutti la nostra permanenza in A2”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy