A2Sud: Ariano Irpino spreca il match ball per la finale. Battipaglia vince e rimanda tutto a gara tre

A2Sud: Ariano Irpino spreca il match ball per la finale. Battipaglia vince e rimanda tutto a gara tre

Commenta per primo!
L’Lpa Ariano scivola in dirittura d’arrivo consegnandosi alla fauci di gara-3. Al Pala Cardito non basta la carica dei mille e duecento per chiudere i giochi. Gara-2 rievoca l’ultima giornata di regular season. Anche in tale circostanza Battipaglia si dimostrò più concreta delle arianesi. La formazione di coach Riga ha capitalizzato al massimo la discontinuità delle padrone di casa. Soprattutto quella offensiva dove solo Grasso ha saputo tenere in scacco le dirette avversarie. A corrente alternata Micovic, in ombra Narviciute, impalpabile Dominguez. Non è bastato rimettere la museruola a Treffers sotto le plance: palle perse (20) e difesa molle sulle esterne battipagliesi sono state la chiave del match. Non c’è tempo per rimuginare: martedì si torna sul parquet al Pala Zauli (ore 20).

 

LA GARA – Battipaglia trova soluzioni discrete contro la zona, ma è una tripla di Maggi a riscaldare il Pala Cardito (13-7 al 5’). Si segna poco, le ospiti faticano. Ariano non ne approfitta, mentre Micovic è in panca per un problema al piede. Tanti gli errori e le palle perse delle lunghe irpine (10-3 il computo nel primo tempo). Le ospiti appaiono più reattive. Ariano è in affanno e, pur avendo buon gioco a rimbalzo, incassa il sorpasso. SonoRiccardi e Granieri a confezionarlo. Le ragazze di Agresti, a corto di ossigeno, subiscono un parziale di 11-0 (24-31 al 20’) con cui Battipaglia ritorna negli spogliatoi con l’inerzia della gara saldamente in pugno. L’intervallo è rigenerante. L’Lpa ritorna in campo trasformata. E’ Nunzia Paparo a dare la scossa. Grasso, mattatrice sotto le plance, la segue a ruota. Ne deriva un parziale di 10-2 (34-33 al 25’). La fuga non riesce. Sono le solite Riccardi e Granieri a riassestare Battipaglia in chiusura di frazione (42-43 al 30’). Le salernitane si dimostrano meno umorali  e più concrete. Ariano si spegne lentamente: la caparbietà delle ospiti è tutta nella seconda tripla di Di Battista, da oltre sette metri e a fil di sirena. E’ il canestro che spacca la gara a 3’56” dal termine (47-52 al 36’). La difesa di Battipaglia battezza le esterne di casa che non riescono a creare nessun vantaggio, mentre Micovic e Grasso inevitabilmente si spengono. Le ospiti allungano segnando solo dalla lunetta 48-58 al 38’.

 

Lpa Ariano Irpino – Minibasket Battipaglia: 53-60

 

Lpa Ariano Irpino: Paparo 4, Calandrelli 3, Marciano n.e., Aversano n.e., Ferazzoli, Maggi 11, Dominguez 2, Grasso 16, Micovic 12, Narviciute 5. Coach: Agresti.

 

Minibasket Battipaglia: Di Battista 19, Orazzo 7, Granieri 14, Di Donato n.e., Riccardi 7, De Pasquale n.e., Treffers 9, Paffi n.e., Chiarella n.e. , Ramò 4. Coach: Riga.

 

Arbitri: Somensini di Manerba del Garda (BS), Poletti di Lambrugo (CO)

 

 

 

 
 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy