A2Sud: Battipaglia impatta la serie, La Spezia non pervenuta. Si deciderà tutto in gara 3

A2Sud: Battipaglia impatta la serie, La Spezia non pervenuta. Si deciderà tutto in gara 3

Commenta per primo!

BATTIPAGLIA. Complimenti a tutti: a coach Riga e al suo staff per il lavoro che stanno svolgendo, alla squadra per l’attaccamento che sta dimostrando per i colori battipagliesi, ma anche al pubblico che ieri sera ha invaso il Pala Zauli per trascinare il Minibasket a gara 3 di finale playoff.
E così è stato: 61-54 il punteggio finale di una gara comandata sempre da Battipaglia. La chiave tattica è stata soltanto una, il cuore gettato oltre l’ostacolo da capitan Riccardi e compagne. Difesa pronta ad aggredire le avversarie tutte le volte che avessero il pallone tra le mani, attacco letale nei momenti cruciali. La posta in palio è alta e ad inizio gara la tensione la fa da padrona, dopo cinque minuti Granieri piazza la tripla dell’8-4. La Spezia prova a rialzare la testa e inanella sette punti in sequenza. Ma la risposta delle padroni di casa non si fa attendere, questa volta ci pensa Treffers con 4 punti consecutivi a rimettere le cose apposto. La sterilità offensiva delle due squadre prosegue anche nel secondo periodo: dopo quattro minuti Battipaglia ha realizzato tre punti mentre La Spezia nessuno. Mugliarisi si fa sentire dall’arco, ma le padroni di casa piazzano un break di 5-0 (griffato Orazzo-Di Battista) prezioso per il 25-18 a fine primo tempo.

Nella ripresa il ritmo sale leggermente.Dopo i canestri di Ramò e Favento, entra in scena ufficialmente Granieri. Suo il gioco da tre punti che vale il +7 (37-30). Al termine del trentesimo minuto il tabellone luminoso dice: 40-33. Gap che cresce dopo appena venti secondi dall’inizio dell’ultima frazione, questa volta si fa valere in attacco Di Battista con un nuovo gioco da tre punti. Nonostante la tripla di Favento a tre minuti dalla fine che vale il -3 (50-47), il Minibasket non arranca ma continua a difendere forte. Ognuno si prende la propria avversaria e per La Spezia non c’è scampo. Di Battista, Riccardi, Orazzo, Ramò e Treffers chiudono ogni spiraglio, Granieri invece si trasforma nel solito cecchino infallibile. Che sia dall’arco, che sia dalla media distanza o da sotto canestro poco importa, il finale è sempre lo stesso: punti assicurati. Alla sirena finale scoppia la festa, ma da quest’oggi di nuovo tutti concentrati. La Spezia è alle porte, il sogno continua.

Minibasket: Di Battista 8, Orazzo 12, Granieri 14, Di Donato ne, Riccardi 2, De Pasquale, Treffers 17, Chiarella ne, Ramò 8. Coach: Riga

La Spezia: Filippi 11, Favento 16, Montanaro 7, Accini 1, Canova, Quarta, Contestabile 3, Laterza 10, Gentile 1, Mugliarisi 5. Coach: Barbiero

Note: Parziali: 12-11, 25-18, 40-33. Spettatori: Presenti circa 300 tifosi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy