A3 Mia Cup – Palermo sbatte sul muro Battisti, è trionfo Stelle Marine

A3 Mia Cup – Palermo sbatte sul muro Battisti, è trionfo Stelle Marine

Una bruttissima Palermo cede di schianto contro la Stelle Marine Roma. A discapito dei precedenti, che vedevano le siciliane 3-0 negli scontri diretti, è la squadra di Martinoia a far festa e a strappare meritatamente il pass per la finale. La Maddalena Vision è durata solamente dieci minuti, prima di cedere nettamente nelle restanti tre frazioni. Mvp una strepitosa Battisti: numeri stellari per la numero sette, con 12 punti, 28 rimbalzi e 43 di valutazione. Determinante anche il contributo di Sara Rubinetti e Chiara Perfetti, trascinatrici con 16 punti a testa. Per Palermo una serata nera, in cui non c’è proprio nulla da salvare.

Roma: Martinoia- Smareglia-Perfetti-Battisti-Miele

Palermo: Aleo-Perseu-Marta Verona-Manzotti-Ermito

BATTISTI INDEMONIATA, ROMA IN FUGA-Sono gli errori a farla da padrone in avvio di gara: per vedere il primo canestro dal campo servono cinque minuti, con il piazzato di Marta Verona che vale il 2-2. E’ ancora la numero tredici a firmare il primo vantaggio delle siciliane, prontamente risposto però dai due punti di Perfetti e il canestro di Battisti per l’8-6. Si sblocca anche Guerri, a segno dall’arco, ma è ancora la squadra in maglia verde a comandare con un gran canestro di Perfetti. Il botta e risposta tra Ermito e Battisti sigilla il 12-11 della prima metà di gara. Martinoia con un bel canestro da il via al secondo quarto di gioco, mentre la neo entrata Smareglia firma i due punti che portano nuovamente a più cinque la compagine romana. Palermo continua a subire troppo, concedendo un numero infinito di rimbalzi offensivi: da uno di questi arriva la prima bomba della giornata di Martinoia per il 19-11. E’ la stessa numero cinque a ripetersi poco dopo, col contropiede vincente che porta il divario in doppia cifra, costringendo coach Musumeci al minuto di sospensione. Neanche la pausa frena le romane, che piazzano un’altra fuga con la tripla di Rubinetti e il 2+1 di Smareglia che il più quattordici sul tabellone (27-13). E’ la neo entrata Costanza Verona a interrompere il digiuno della Maddalena Vision da tre punti, ma è soltanto illusione perché il dominio delle romane continua e nel finale arriva la fuga, con l’asse Smareglia-Battisti-Perfetti a firmare il 34-16 dell’intervallo.

RUBINETTI E PERFETTI ARCHIVIANO IL DISCORSO PALERMO-Rubinetti scrive il più venti in apertura di terza frazione, ma improvvisamente si sveglia Aleo: la playmaker sale in cattedra con cinque punti consecutivi che valgono il 38-23, che porta coach Martinoia al minuto di sospensione. Neanche la pausa frena l’adrenalina di Palermo, Perseu si scatena con due forzature vincenti che riportano sul meno dieci la squadra in maglia blu. Botta e risposta tra Perfetti e Manzotti, ma è il coast to coast di Rubinetti a riallontanare la compagine avversaria sul meno tredici. Palermo prova a rientrare ancora una volta con Perseu, ma la replica di Perfetti prima e Rubinetti poi vale il 48-32 che chiude il terzo periodo. Due punti di Manzotti e due di Perseu aprono l’ultima e decisiva frazione, ma dall’altro lato è Rubinetti a ricacciare indietro le siciliane col gioco da tre punti del 52-36. Il più diciotto di Smareglia sa tanto di titoli di coda sull’incontro, col punto esclamativo che arriva poco dopo con Perfetti che dall’arco scrive il più ventuno e il game set and match con cinque minuti da giocare. Palermo non ne ha più e il finale è solo per le statistiche. Roma s’impone 62-41 e va in finale.

MVP BASKETINSIDE.COM:  Battisti

STELLE MARINE ROMA-MADDALENA VISION PALERMO  62-41

STELLE MARINE ROMA- Smareglia 9, Martinoia 9, Ricercato , Battisti 12, Miele , Lombardo, Tufano, Rubinetti 16, Auzou, Perfetti 16, Galeone , Cirotti ne. All: Martinoia

MADDALENA VISION PALERMO- Guerri 3, Perseu 11, Aleo 8, C. Verona 5, Ferrara , Manzotti 4, M.Verona 8, Ermito 2, Ajaereh ne, Giannalia ne. All: Musumeci

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy