Biassono: intervista a Federica Sallustio

Biassono: intervista a Federica Sallustio

Commenta per primo!

Ha cominciato da bambina a Biassono seguendo le orme della sorella e prima ancora di mamma e papà (il suo principale tifoso), oggi Federica Sallustio a 18 anni si ritrova stabilmente in quintetto in A2, protagonista nella “linea verde” del BFB.

Te l’aspettavi?
“All’inizio della stagione, dopo un’estate di grandi cambiamenti in società, mi sono ritrovata a essere inaspettatamente tra le protagoniste di questa squadra”.

Sensazioni?
“Mi sento orgogliosa ma anche impaurita per la poca esperienza, visto che mi trovo giocare contro avversarie di alto livello”.

Che cosa è cambiato per te rispetto all’anno scorso?
“Poco dal punto di vista del mio ruolo in campo: giocavo da 3 la scorsa stagione, gioco da 3 quest’anno. Molto invece dal punto di vista del contributo da dare alla squadra: il poco spazio trovato nella scorsa stagione mi è stato utile perché quest’anno, entrando nel quintetto base, mi sento di avere più responsabilità e più fiducia da parte del mio allenato-re”.

L’esordio è stato davvero difficile ma l’ambiente intorno a voi sembra estremamente sereno, qual è il segreto di questo gruppo?
“È evidente che siamo un squadra giovanissima e la società, consapevole di questo, non ci mette nessuna pressione, ed è questo probabilmente il segreto dell’atmosfera serena che si respira in palestra”.

Non vi pesa questo ruolo da outsider?
“Perdere così non piace a nessuno, ovvio, ma affrontiamo avversarie ben organizzate, con giocatrici di grande esperienza, e noi possiamo solo imparare per migliorarci sempre di più”.

Che obiettivo vi siete poste quest’anno?
“Il nostro obiettivo primario è la salvezza. Almeno ci proveremo”.

Chi è Federica?
“Sono una ragazza di 18 anni semplice e tranquilla: frequento il quinto anno di liceo ed esco con gli amici nel tempo libero. E soprattutto amo giocare a pallacanestro”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy