Brescia-Trento, la sala stampa: le parole di Diana e Buscaglia

Brescia-Trento, la sala stampa: le parole di Diana e Buscaglia

I due coach commentano la vittoria di Trento al PalaLeonessa.

di Fabio Rusconi

Andrea Diana (coach Brescia): “Analizziamo una sconfitta che dispiace. Sacchetti, Zerini e Beverly non si sono mai allenati ma hanno giocato lo stesso. Questa non è un’attenuante, ma sicuramente pesa perchè non siamo arrivati pronti. Abbiamo avuto un ottimo approccio alla partita, anche se sono convinto che potevamo chiudere con un gap più ampio. Questo ha pesato nel terzo quarto dove siamo stati molli e abbiamo mostrato stanchezza: avevamo un po’ la riserva e loro hanno piazzato il gap decisivo. Siamo stati comunque bravi a riaprirla e ad avere un tiro aperto per pareggiare. Spiace che Jordan (Hamilton, ndr) lo abbia sbagliato perchè sta lavorando bene e tutti sappiamo quanto ci tiene. La prova di Cunningham? Sicuramente non è positiva come suggeriscono i numeri ma gli allenamenti fatti con le giovanili hanno pesato, non riuscendo a replicare la fisicità che abbiamo trovato oggi. Il quintetto piccolo con Forray al posto di Pascolo nel terzo quarto ci ha sicuramente messo ulteriormente in difficoltà: non siamo riusciti a pareggiare il loro ritmo e ciò ci è costato la partita”.

Maurizio Buscaglia (coach Trento): “Abbiamo avuto un ottimo approccio nel terzo quarto, che è stato la chiave del match. E’ una vittoria importante, in cui la posta in gioco è sempre maggiore e su un campo complicato. Nel primo tempo ci abbiamo capito poco, soprattutto a livello d’intensità eravamo più lenti dei nostri avversari. Nel terzo quarto abbiamo iniziato a muoverci meglio, a difendere duro, a muovere meglio la palla e abbiamo scavato il solco decisivo. Sul +15 potevamo gestire meglio il loro atteggiamento: Brescia ha merito di averci creduto a averla messa sulla bagarre. Noi come detto potevamo avere un trattamento della palla migliore, ma è anche fisiologico essere un po’ stanchi sul finale partita. Playoff? Siamo di rincorsa e non ci pensiamo. Andiamo avanti partita per partita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy