Cecilia Zandalasini vince il titolo WNBA con le Minnesota Lynx

Cecilia Zandalasini vince il titolo WNBA con le Minnesota Lynx

La giocatrice di Schio vince il titolo WNBA.

Le Minnesota Lynx di Cecilia Zandalasini sono campionesse WNBA. Il titolo arriva al termine di gara 5, in cui le Sparks si sono dovute arrendere con il punteggio finale di 76-85. Per la giocatrice del Famila solo la passerella finale di otto secondi, ma comunque la soddisfazione di aver vinto il massimo traguardo possibile per una cestista che già aveva dimostrato tutto il proprio potenziale disputando un campionato Europeo di altissimo livello. Una vittoria storica, la seconda per una cestista made in Italy, dopo il titolo conquistato da Pollini nel 1997.

Parlando della partita, gara dalle mille emozioni, con Minnesota in controllo per tre quarti (41-35 al 20′, 60-56 al 30′) prima di una clamorosa quarta frazione in cui Moore e compagne sembravano aver chiuso i conti a due minuti dalla fine avanti 79-67. Le Sparks però non hanno mollato e complice la tensione delle padrone di casa hanno cominciato a ricucire il punteggio rientrando prima sul meno nove a un minuto dal termine, poi addirittura sul meno tre (76-79 a 35”) sfruttando una serie incredibile di errori. A mettere la parola fine è arrivato però il diciottesimo punto di Moore, valso la conquista del quarto titolo WNBA che va così ad aggiungersi a quelli datati 2011, 2013, 2015. Nominata MVP invece Sylvia Fowles (17pt, 20rb).

MINNESOTA LYNX – LOS ANGELES SPARKS 85-77

MIN: Moore 18, Brunson 13, Fowles 17,  Augustus 14, Whalen 17, Zandalsini, Montgomery 2, Perkins 4, Howard, Jones, Pierson, Fagbenie ne.

LOS: Beard 2, Oguwmike 11, Parker 19, Sims 14, Gray 15, Carson, Lavander 8, Williams 7, Diarra ne, Gruda ne, Jackson-Jones ne, Wiese ne.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy