Coppa Lombardia day1: Broni, la forma è quella giusta. Spazzata via Crema

Coppa Lombardia day1: Broni, la forma è quella giusta. Spazzata via Crema

Commenta per primo!

BRONI-CREMA 74-49 (19-10 ; 19-13 ; 20-16 ; 16-10)
OMC: Landi 2, Galbiati 20, Pavia 5, Dettori, Bratka 25, Vanin 2, Savini 4, Zampieri 6, Bonvecchio 8, Soli 2. All. Sacchi
TEC-MAR: Conti, C. Cerri, Veinberga 17, Caccialanza 5, Parmesani 4, G. Cerri 7, Iannucci 9, Rizzi 2, Bona 5, Visigalli ne, Donzelli ne, Zagni ne. All. Visconti
Arbitri: Fiannaca e Fusari di Pavia.

BRONI. La Omc vince contro Crema nella prima giornata della nuova Coppa Lombardia, confermando le positive sensazioni mostrate nelle precedenti uscite amichevoli contro formazioni di A1. Ad un mese dall’inizio del raduno, la squadra di coach Sacchi ha già un’identità di gioco ben precisa. Agnese Soli comanda le operazioni con grande sicurezza e serve con puntualità Virginia Galbiati e Maaja Bratka, le principali finalizzatrici con 45 punti in due. La partita è stata sempre nelle mani di Broni, che ha messo la testa avanti sin dalla palla a due. Un gioco fluido, divertente, che ha strappato gli applausi di tutto il PalaBrera. Il vantaggio si è dilatato con il passare dei minuti, arrivando a toccare il +25 al 23’ e al 38’. Crema riesce solo all’inizio a contenere le oltrepadane, per poi cedere alla distanza. La Omc mette dunque in cassaforte i primi due punti del girone A e tornerà in campo sabato prossimo, 26 settembre, alle ore 17, a Pessano Con Bornago contro Costamasnaga. Nell’altro incontro giocato al PalaBrera, il Sanga Milano ha superato agevolmente Carugate 72-55.

IL COACH. “Ero curioso di vedere una sfida con una formazione di pari categoria – commenta a fine partita coach ‘Cico’ Sacchi –, volevo vedere l’atteggiamento delle ragazze dopo aver affrontato solo squadre di serie A1. Devo dire che la risposta è stata molto positiva perché alla fine abbiamo offerto una prestazione super positiva, soprattutto in difesa, Crema ha un attacco molto valido e una volta bloccato è stato tutto più facile. Fortunatamente corriamo molto, riusciamo a fare dei canestri in contropiede che ci danno un po’ di respiro, poi a difesa schierata, abbiamo diverse soluzioni in attacco. Abbiamo ancora grossi margini di miglioramento”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy