A2- Dzinic imperiosa, Alpo supera Stabia

A2- Dzinic imperiosa, Alpo supera Stabia

20 punti, 12 rimbalzi e ben 34 di valutazione. E’ la super prova di Dzinic, indiscussa mvp della sfida.

Commenta per primo!

C.M.O. StabiaEcodent Point Alpo 5459 (14-14, 22-31, 36-44)

C.M.O. STABIA: Ortolani M. 13 , Innocenti S. 8 , Giuseppone M. , De Rosa R. NE , Potolicchio R. 10 , Gallo M. 8 , Di Costanzo L. , Minervino M. 9 , Tagliafierro R. NE , Scala C. NE , O’Dwyer F. 6 , All. Massaro Massimo
ECODENT POINT ALPO: Vespignani S. NE , Toffali S. 11 , Borsetto E. 3 , Viviani S. NE , Zanella M. 6 , Bottazzi S. 10 , Di Gregorio R. 5 , Dzinic M. 20 , Pusceddu A. NE , Zanardelli S. NE , Villarini C. 2 , Reani L. 2 , All. Soave Nicola

ARBITRI:Mirko Picchi, Gennaro Nuzzo,
NOTE:  C.M.O. Stabia tiri liberi 11/15 (73,3%), Ecodent Point Alpo tiri liberi 17/18 (94,4%)

La squadra di coach Massaro sfiora l’impresa dopo il pesante passivo di -17, ma alla fine Dzinic(20 pt)spegne i sogni di gloria e regala i primi due punti alla EcodentPoint Verona.
Alpo è priva di Vespignani, a sostituirla nello starting five c’è Borsetto insieme a Toffali, Di Gregorio, Reani e Dzinic.
Per le stabiesi O’Dwyer e Minervino sotto le plance, Gallo, Innocenti e Ortolani formano il reperto esterno.
Il primo periodo è molto intenso, Borsetto e Dzinic portano il risultato sullo 0-4 dopo un minuto, Ortolani innescata in transizione e Innocenti dall’arco ribaltano subito il risultato, 5-4 dopo due giri di lancette. Fino alla sirena diventa un set di Ping-Pong, le due squadre rispondono colpo su colpo, al primo riposo è 14-14.
Il secondo periodo, che risulterà fatale a fine incontro per le campane, è tutto di marca veneta, il quintetto di casa si concede alcune disattenzioni difensivie, Zanella e Bottazzi colpiscono dalla lunga distanza, Dzinic è infallibile ai liberi, la squadra di coach Massaro soffre, fino alla scossa di fine periodo di O’Dwyer e Minervino, che riduce lo svantaggio ad una sola cifra, 22-31 al 20esimo.

Nel terzo quarto Gallo e compagne, sembrano ritrovare la verve difensiva, con una difesa allungata ordinata da coach Massaro, escono fuori altri dieci minuti ad altissima intensità, le gambe sembrano reagire bene, ma ne risente l’attacco, dove si abbassano molto le percentuali, alla terza sirena lo svantaggio resta invariato, 35-44 dopo trenta minuti. Restano solo dieci minuti alle termali per riacciuffare la partita, Ortolani(13 pt,6rt e 7pr) e compagne mostrano tanto carattere e gettano il cuore oltre l’ostacolo, riducendo lo svantaggio fino al 49-51.Qualche fischio molto discutibile e una tripla a tabella di Toffali, dopo una evidentissima infrazione di passi riportano il punteggio sul 51-56 al 39esimo, Innocenti risponde dai sette metri 54-56, in difesa Stabia è molto brava a recuperare il pallone che può valere il pareggio, l’azione d’attacco si perde con un infrazione.Solito gioco di falli sistematici, dove Dzinic si porta ad 8/8 ai liberi, mandando ai titoli di coda l’incontro.

Uff.Stampa Stabia Basket

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy