EuroLeague Women: Schio non sbaglia e batte il Perfumerias Avenida

EuroLeague Women: Schio non sbaglia e batte il Perfumerias Avenida

Record di 5-2 ora per le orange.

Commenta per primo!

FAMILA SCHIO 60- PERFUMERÍAS AVENIDA 50 (14-12,17-12,16-7,13-19)

Schio: Dotto 8, Anderson 18, Zandalasini 14, Miyem 11, Yacoubou 5, Hrusckakova 2, Macchi 2, Masciadri, Gatti, Tagliamento.
Avenida: Dominguez 9, Givens 12, Elonu 11, Nicholls 2, De Souaza 2, Gil 8, Robinson 4, Mestdagh 2, Asurmendi.

Il Famila Basket Schio vince la quinta partita del suo cammino europeo, sconfiggendo con il punteggio di 60-50 le spagnole del Perfumerias Avenida. Merito di un gran terzo quarto, in cui le orange hanno trovato il break decisivo (16-7) che ha di fatto deciso la contesa. Sugli scudi la solita Anderson, che ha chiuso con una doppia doppia da 18 punti e 10 rimbalzi.

Cronaca- Ospiti che partono subito fortissime, piazzando lo 0-6 iniziale. A sbloccare Schio ci pensa Anderson, che insieme a Zandalasini sale in cattedra ribaltando il punteggio sul 9-6. Miyem colpisce da tre punti, ma una positiva Givens rimette il punteggio in parità a quota 12. L’ultimo acuto è di Macchi, che timbra il più due Famila. Nel secondo quarto è Anderson show: la guardia americana si prende la squadra sulle spalle e in un amen piazza nove punti in rapida successione, facendo volare le proprie compagne sul 23-14. Mestdagh ferma il parziale a sfavore, Elonu rimette due soli punti di scarto, ma Zandalasini, Miyem e la neo arrivata Hrusckova ricacciano sul meno nove le spagnole. Givens da una parte e Anderson dall’altra, siglano il 31-24 del primo tempo. Dopo l’intervallo, arriva l’allungo: Zandalasini e Miyem scrivono più sedici (40-24), obbligando Avenida al minuto di sospensione. Givens prova a ricucire lo strappo, ma il finale è tutto di Yacoubou che lascia immutato lo scarto, con Schio al comando 47-31. Nell’ultima frazione c’è la reazione ospite: Gil e Dominguez riaprono l’incontro, riportando Avenida fino al meno cinque (53-48) a tre minuti dal termine. Schio però non trema e in uscita dal timeout trova prima con Zandalasini e poi con Dotto i punti della sicurezza, imponendosi 60-50 con la bomba finale di Anderson.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy