Il Famila Wuber Schio si impone ad Umbertide per 84-50

Il Famila Wuber Schio si impone ad Umbertide per 84-50

Ottima prova delle scledensi che battono le ragazze di coach Serventi, capaci di rimanere agganciate per un quarto d’ora di gioco.

Commenta per primo!

zandalasini_29607580184_oLe campionesse d’Italia del Famila Wuber Schio si impongono ad Umbertide, trovando una vittoria convincente contro le ragazze di coach Serventi. Le scledensi chiudono le ostilità con ben 34 punti di vantaggio, dimostrando di aver trovato già un buon affiatamento in campo e ottime dinamiche di gioco nonostante sia solo la seconda giornata di campionato. Le umbre giocano un buon basket nei primi dieci minuti, per poi cedere gradualmente fino al meno quattordici dell’intervallo: per loro un impegno difficile dal quale trarre comunque importanti segnali per il proseguo della stagione.

CRONACA DEL MATCH

Coach Miguel Mendez decide di lasciare a riposo la statunitense Jolene Anderson e rimette tra le convocate Nuria Martinez, che nell’Opening Day di Lucca non aveva preso parte alla partita contro Battipaglia, mandandola subito in campo insieme a Sottana, Zandalasini, Miyem e Yacoubou. Dall’altra parte coach Serventi schiera subito in campo Moroni, Mancinelli, Brown, Mallard, Clark.

Palla a due vinta da Schio, ma i primi punti si fanno attendere e arrivano soltanto dopo più di tre minuti di gioco grazie alla tripla di Mallard, alla quale risponde Yacoubou da sotto le plance. Al canestro di Moroni replica Miyem che trasforma entrambi i liberi dopo aver subito il fallo di Clark. Dopo cinque minuti esatti di gioco il punteggio è fermo sul 5-4. La tripla di Sottana porta il Famila avanti per la prima volta, ma il canestro di Mallard riporta subito il punteggio in parita: 7-7 a 3:50 dal termine del primo quarto. Coach Serventi richiama in panchina Clark e Mallard per affidarsi a Bove e Milazzo. Con il canestro di Ress e due liberi realizzati da Sottana, le scledensi provano il primo allungo portandosi sul 11-7 a tre giri d’orologio dalla prima sirena. Si rispondono nel pitturati Miyem e Milazzo, che mantengo il divario ai più quattro per Schio. Il primo quarto di gioco si chiude sul 16-11, dopo i canestri si Ress, Miyem e Brown.

Il quarto comincia con Umbertide palla in mano, ed è proprio Mallard, appena rientrata in campo, a siglare il primo canestro, al quale c’è la pronta risposta di Yacoubou. La tripla di Cabrini scuote il pubblico biancoazzurro, ma sul ribaltamento di fronte Macchi completa un gioco da tre che vanifica la prodezza della giocatrice umbra. Dopo un gioco di prestigio di Chicca Macchi, che manda fuori tempo la difesa di Umbertide, e va a canestro, coach Serventi chiama una sospensione per rivedere alcuni dettami tattici: il cronometro segna 7:46 e il punteggio è sul 23-16 per le scledensi. Le percentuali tornano ad essere bassissime come all’inizio del primo quarto e in quattro minuti e mezzo di gioco il risultato cambia di poco, andando sul 29-19 a 3:17 dal termine. Da segnalare un grandissimo canestro di Antiesha Brown, che nel pitturato scledense, mostra tutta la sua abilità nell’uso del piede perno. L’ultimo sussulto della frazione è il canestro da tre dall’angolo di Nuria Martinez, seguito dai due tiri liberi di Endy Miyem. Le squadre vanno al riposo sul punteggio di 38-24 per le campionesse d’Italia.

Al ritorno dagli spogliatoi è Brown a segnare il primo canestro, ma sul ribaltamento di fronte Sottana piazza subito una tripla dall’angolo. Clark, con un canestro e una tripla, e Mallard, con un tiro libero, cercano di tenere a galla Umbertide, dal rientro in campo scoppiettante di Schio, ma Sottana torna nell’angolo del delitto, e piazza un’altra tripla, che con il seguente canestro di Zandalasini porta le ospiti avanti 48-32 a poco più di sei minuti e mezzo dal termine del quarto. Inizia una fase di gioco con molti ribaltamenti di fronte, nella quale meritano di essere segnalate le pregevoli triple di Martinez e Moroni, che infiammano il pubblico del PalaMorandi. Sembra che il riposo negli spogliatoi abbia giovato molto a Zandalasini, rientrata in campo particolarmente energica e precisa sotto canestro. Moroni, oggi in giornata più che positiva, piazza l’ennesima tripla a due minuti dal termine. Il quarto termina 59-42 per il Famila.

I primi punti del quarto sono di Chicca Macchi, che trasforma due tiri liberi dopo un fallo subito effettuando una penetrazione. Una palla sanguinosa persa nella propria metà campo da Schio, concede il contropiede a Milazzo, che completa il gioco da tre, dopo il fallo subito. Macchi prima, e due volte Gatti poi, aumentano però il vantaggio delle orange, che dopo poco meno di tre minuti di gioco si trovano sul 68-45. La fase centrale del quarto è un autentico assolo scledense, con le ragazze di coach Mendez che arrivano fino al 76-45, prima del canestro di Mallard, che riduce, seppur di poco, la differenza nel punteggio.  Le umbre rimangono un po’ sulle gambe, ma Schio continua a creare azioni importanti finalizzate da Ress e Zandalasini. Poco prima della sirena finale c’è anche il tempo per l’esordio stagionale della giovanissima Chiara Fusco tra le file di Umbertide. La partita termina sul 84-50 per Schio.

Partita piacevole quella andata in scena al PalaMorandi, con le campionesse d’Italia che si impongono agevolmente su Umbertide. Da segnalare le prestazioni più che positive di Zandalasini, Martinez e Ress per le scledensi e di Moroni per le Umbre.

PALLACANESTRO UMBERTIDE: Giudice 0; Cabrini 3 (1/1); Dell’Olio 0; Moroni 14 (3/4, 2/4); Milazzo 6 (2/5, 0/2); Clark 5 (1/4, 1/4); Paolocci 0; Fusco 0; Brown 9 (3/7, 1/4); Bove 2 (1/1, 0/1); Mancinelli 1; Mallard 10 (4/10, 0/1). All. Lorenzo Serventi

FAMILA WUBER SCHIO: Yacoubou 8 (4/5); Martinez 11 (3/4, 1/2); Bestagno 6 (3/4); Gatti 4 (2/2); Miyem 9 2/5); Tagliamento n.e.; Masciadri 0; Zandalasini 15 (5/8, 1/4); Sottana 13 (1/1, 3/6); Ress 6 (3/4); Macchi 12 (3/6, 1/2). All. Miguel Mendez

ARBITRI: Terranova, Patti e Colazzo

NOTE: Famila Wuber Schio tiri da due 26/40 (65%); tiri da tre 6/14 (43%); tiri liberi 14/17 (82%); rimbalzi 35 (6 off. 29 dif.); palle perse 14 recuperate 14

Pallacanestro Umbertide tiri da due 14/35 (40%); tiri da tre 19/53 (36%); tiri liberi 7/11 (64%); rimbalzi 23 (6 off. 17 dif.); palle perse 13 recuperate 15

Fotogallery a cura di Fabio Paltrinieri

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy