La Pallacanestro Torino presentata alla città

La Pallacanestro Torino presentata alla città

Commenta per primo!
Credits: Fulvio De Asmundis

La Fixi Piramis Torino è stata oggi presentata ufficialmente nella cornice di una delle piazze centrali della Città, piazza Arbarello. La piazza (nota ai torinesi per esser il punto di partenza di tutte le manifestazioni studentesche) è stata nei mesi scorsi al centro di una discussione che ha toccato i vertici del Comune di Torino in quanto si è dovuto giungere ad una raccolta firme, con una petizione di 333 firmatari, per permettere ai residenti di allestire un playground dedicato al basket, completamente autofinanziato (si dice dai 10 ai 30 mila Euro), con l’aiuto di sponsor locali (privati) e che quindi non avrebbe gravato di un centesimo sulle casse comunali; ma come sappiamo quando la politica ci mette lo zampino non è mai troppo facile giungere ad un lieto fine (specie se chi ha il potere di decidere cerca di trarre profitto anche dalle idee più semplici soprattutto se gratuite). Il progetto fu quindi fermato con la scusa della necessità di fare una gara pubblica, in caso si fossero presentate altre realtà a donare un campo nella stessa zona (come se ci fosse la ressa per regalare un campo di basket!), poi è stato fatto risaltare il problema della responsabilità in caso di danni a cose o persone ed anche il problema dell’occupazione di suolo pubblico! E menomale che i residenti volevano solo “regalare” un campo alla Città! Eppure questa volta la “Sala Rossa” del comune di Torino ha dovuto chinare il capo alle richieste dei propri cittadini e grazie a Marco Muzzarelli che ha portato all’attenzione del Comune la richiesta e ad un emendamento presentato da Michele Curto con il quale si è obbligato il Comune a finire i lavori entro l’estate 2015, il lieto fine c’è stato davvero.

Quindi quale occasione migliore per inaugurare questo campo se non la presentazione della squadra che dopo 32 anni ha riportato la Città ai vertici del basket nazionale.

La giornata si è svolta con tornei di 3 vs 3 di ragazzine nate dal 2004 al 2002 che per tutto il pomeriggio si sono sfidate fino ad arrivare quasi all’oscurità serale, intervallate appunto solo dal taglio del nastro sul campo da gioco e dalla presentazione della Fixi Piramis Torino, reduce dalla doppia sconfitta in quel di Lucca contro le stesse padrone di casa del Le Mura e contro le campioni d’Italia della Famila Schio: sconfitte comunque giustificate dalle assenze di Smith, Coen e Montanaro nonché dall’attuale basso livello di affiatamento dovuto al cambiamento di metà degli elementi della squadra.

Dopo la presentazione si sono esibiti sul palco i “Fratelli di Soledad” storico gruppo torinese, da anni legato a manifestazioni di solidarietà ma soprattutto al mondo del basket (in un loro video compare il loro amico Daniele Sandri, ex giocatore di Torino).

A conclusione della serata le finali dei tornei e centinaia di ragazzine e genitori che sono tornati a casa col sorriso sulle labbra dopo aver passato una splendida giornata di sole e basket nel centro della propria città.

Prossimo appuntamento per la Pallacanestro Torino già domani al PalaRuffini contro il GEAS Sesto San Giovanni nel tradizionale Memorial “Ciao Su” (arrivato alla quinta edizione) dedicato a Susanna Nora, incontro che lo scorso anno ha portato bene ad entrambe le formazioni che sono riuscite a conquistare la A1.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy