La Reyer si prende la rivincita e batte il Celje davanti al pubblico di casa

La Reyer si prende la rivincita e batte il Celje davanti al pubblico di casa

Commenta per primo!

UMANA REYER VENEZIA – CELJE 78 – 56 (PARZIALI 12-20; 36-38; 59-56)

CELJE: Abramovic 9, James 18, Miselic, Ocvirk 2, Garic 15, Macura 2, Lisec 10, Hamrouwi,
UMANA REYER VENEZIA: Melchiori 11, Marangoni 4, Pertile 6, Zara 6, Scaramuzza 4, Formica 15, Ruzickova 14, Nicolodi 1, Mandache 8, Penna 9

Le oro granata finiscono in crescendo e si prendono un’ampia rivincita contro Celje vincendo un match che si era mantenuto in equilibrio sino alla fine del 3° quarto. L’Umana Reyer parte bene con Pertile e Mandache portandosi subito sul 4-0. Celje però non si lascia impressionare e si riporta in parità (4-4 a -8,10). Piccolo break a favore delle veneziane (12-6 a -4,19) ma le slovene non demordono, si rifanno sotto e operano il sorpasso a -2,35 con una tripla di Garic (15-12). Entrambe le squadre sono in bonus di falli ma Penna sfrutta meglio i tiri liberi concessi. Il quarto termina ad ogni modo con le slovene avanti nel punteggio.
La seconda frazione si apre con la tripla di Melchiori, ma, come già successo a Porec, James si carica la squadra sulle spalle trascinandola sul 29-24 a – 7,02. Ancora Melchiori e Zara (che chiuderà l’incontro con 23 di valutazione complessiva), ricuciono lo strappo creatosi ma Celje mantiene sempre qualche punto di vantaggio (33-30 a – 3,20). L’assist di Pertile per Formica ferma il tabellone sul 35-34 a -1,32 poi “botta e risposta” tra Garic e Zara. E’ Formica, con un tiro libero realizzato, a chiudere il quarto sopra di una lunghezza. Rientrate in campo dopo l’intervallo lungo, Formica e Ruzickova si mettono in evidenza allungando il divario (45-37 a – 7,27). James però reagisce da par suo e dai 6,75 non perdona. Il punteggio rimane statico per qualche minuto sino all’ulteriore assist di Pertile per Formica (49-40 a – 2,58). Abramovic e James sono le leader del Celje e lo dimostrano ampiamente riportando sotto la loro squadra nel finale della terza frazione. Ultimo periodo in crescendo per l’Umana Reyer che apre il quarto con 4 canestri di fila portandosi sul 59-48 a – 6,47. Il distacco aumenta, complice anche un leggero calo fisico delle avversarie che probabilmente pagano anche il lungo trasferimento in pullman. Le veneziane allungano ancora e offrono qualche sprazzo di bel gioco dimostrando che l’amalgama di squadra si sta perfezionando. James ha l’ennesimo sprazzo d’orgoglio ma oramai la partita è segnata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy