Opening Day A1: troppa Umana per una Lavezzini sottotono

Opening Day A1: troppa Umana per una Lavezzini sottotono

Una gara a senso unico, se non per brevi tratti, quella tra la Lavezzini Parma e l’Umana Reyer Venezia che ha visto proprio le orogranata dominare per tutto il tempo, o quasi. Nei primi minuti entrambe le formazioni hanno fatto fatica a regolarsi; solo Venezia poi è riuscita a trovare la chiave del match, raggiungendo un vantaggio cospicuo già a fine primo quarto. La Lavezzini, invece, mai entrata veramente in partita, ha inseguito per tutto il match cercando di ricucire il divario ad inizio terzo quarto, senza però riuscirci.

Dopo i primi due canestri di Zara per la Lavezzini e di Formica per l’Umana, dobbiamo aspettare circa due minuti prima che si sblocchi di nuovo il punteggio: tripla di Carangelo a 6’50 (2-5), seguita a ruota dalla compagna Formica che firma il 2-8 per l’Umana che in questi primi minuti riesce a correre di più e a rendersi pericolosa in fase offensiva. Coach Procaccini è costretto a chiamare time-out, ma al rientro in campo la situazione non cambia: Parma fa circolare bene il pallone però ci sono troppi errori al tiro. Venezia allora prova ad approfittarne e con il canestro di Ruzickova a 2’10 si porta sul 2-12. La Lavezzini cerca di rimanere in partita con i tiri liberi, ma il primo quarto si chiude 5-15 per una Venezia dominante.
Anche nel secondo periodo sono sempre le giocatrici di coach Liberalotto a fare la partita. Parma prova finalmente a reagire con le iniziative prima di Brezinova e poi di Ugoka (9-19): alzando il ritmo, anche la difesa orogranata sembra avere qualche difficoltà nel contenere l’attacco avversario. Sebbene le veneziane continuino a gestire il match, la Lavezzini riesce a rosicchiare qualche punto e a portarsi sul 23-28 di fine secondo periodo.

Al rientro dagli spogliatoi Parma si fa subito sentire con il canestro di Brezinova (25-28), ma ci pensa la tripla di Fontenette (per il 25-31) a spegnere gli animi. Venezia in pochi secondi ritrova la retta via e firma in poco tempo un mini parziale, tanto da arrivare al 25-39 dopo due minuti e mezzo di gioco. Ruzickova manda a bersaglio un facile lay up, e Zara risponde nell’azione successiva: la situazione però vede sempre una Lavezzini in difficoltà, soprattutto in fase offensiva. A 4’30 Bagnara allunga con la “bomba” del 29-46 e Formica si inventa un canestro dal pitturato subendo anche il fallo: Venezia raggiunge il massimo vantaggio sul 32-48 a 2’50 e poi conserva un ampio vantaggio fino al termine del quarto (37-48).
Anche gli ultimi dieci minuti vedono una Venezia in completo possesso della gara: la Lavezzini insegue ma non c’è un vero segnale di riscossa. Fontenette si prende gioco della difesa, portando le proprie compagne fino al 41-57 a 6’50 dopo aver realizzato due giocate magistrali.
Al PalaVesuvio la partita si chiude sul 45-66 per la Reyer Venezia che agilmente è riuscita a portarsi a casa questa prima giornata della nuova stagione 2015/2016.

QUINTETTO PARMA: Zara, Spreafico, Ugoka, Clark, Berzinova.
QUINTETTO VENEZIA: Carangelo, Pan, Formica, Ruzickova, Fontegnette.

MVP BASKETINSIDE: Fontenette Ashleigh Lauren

LAVEZZINI PARMA 45 – UMANA REYER VENEZIA 66

(5-15; 23-28; 37-48)

LAVEZZINI PARMA: Bacchini n.e., Zara 8, Giorgi 3, Spreafico 3, De Pretto 5, Trevisan n.e., Ugoka 9, Marangoni 2, Clark 4, Brezinova 11. Coach Procaccini.
UMANA REYER VENEZIA: Melchiori, Carangelo 6, Porcu n.e., Pan, Bagnara 9, Sandri, Formica 11, Ruzickova 15, Dotto 6, Zecchin n.e., Cubay, Fontenette 19. Coach Liberalotto.

Fotogallery a cura di Antonello Conte

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy