Opening Day A1: Walker e Anderson trascinano Schio, Battipaglia costretta alla resa

Opening Day A1: Walker e Anderson trascinano Schio, Battipaglia costretta alla resa

Battipaglia regge due quarti poi, come preventivato, è costretta a cedere alla corazzata Schio. La squadra di Mendez dopo aver dominato la supercoppa strapazzando Ragusa, porta a casa i primi due punti della propria stagione vincendo e convincendo. Grande prova di solidità per le orange, che dopo venti minuti “di studio”, mettono il turbo nella terza frazione con un break di 13-26 risultato incolmabile negli ultimi dieci minuti. Passando alle note individuali, è sempre più il Famila targato Walker: l’americana dopo l’ottima prova in supercoppa si conferma con una prova da 17 punti e 8 rimbalzi, ben supportata dalla solita e precisa Anderson, autrice di 18 punti e top scorer dell’incontro. I motivi per sorridere per Mendez sono però diversi, come le protagoniste che si alternano nelle varie fasi di gioco: dall’inizio nel segno di Macchi (10) fino alle fasi finali in cui anche Bestagno (13) ha dimostrato di esser molto più che una semplice “seconda scelta”. Per Battipaglia una prova che comunque non può far testo visto il diverso potenziale tra le due compagini. Unica in doppia cifra la numero ventuno Gray con 11.

SCHIO: Gatti-Anderson-Macchi-Walker-Yacoubou

BATTIPAGLIA: Bonasia – Zanoguera-Tagliamento-Treffers-Gray

FAMILA DI SQUADRA, BATTIPAGLIA SOTTO- Schio parte subito forte, scappando grazie a due triple di Macchi e alla bomba di Anderson per il 2-9. Botta e risposta tra Tagliamento e Walker, con il Famila sempre a dettar legge toccando il più nove (4-13) e costringendo coach Riga al minuto di sospensione. Tagliamento sullo scadere dei ventiquattro insacca dalla lunga distanza, ma Masciadri risponde prontamente siglando la prima frazione sul 10-19. Nel secondo periodo Battipaglia ci mette maggior intensità difensiva e con Treffers ritorna sul meno sette. Il Famila risponde con il 2/2 di Martina Bestagno mentre Treffers supportata da Tagliamento, continua nel suo show offensivo. S’iscrive anche Bonasia dall’arco (22-28), ma è un gran canestro di Zanoguera a riaprire completamente i giochi per il meno quattro. Yacoubou interrompe il parziale a sfavore, mentre Anderson tutta sola non può fallire il nuovo più sette (25-32). E’ ancora la lunga francese a colpire da centro area, mentre Macchi scrive nuovamente undici lunghezze di scarto. Mini reazione di Battipaglia, con Gray che sulla sirena fissa il 29-38 della prima metà di gara.

SCHIO SCAPPA SUBITO, I DUE PUNTI SON DEL FAMILA-Dopo l’intervallo il copione non cambia: Schio riparte subito fortissimo e con un break di 8-0, è subito fuga per le campionesse d’Italia (29-46), costringendo Riga al timeout. Orazzo dopo quattro minuti di gioco mette i primi due punti per le Convergenze, seguita dal 2+1 di Costa e da un altro canestro di Orazzo per il 36-52. Il piazzato vincente di Costa vale il meno quattordici, ma è solo un tentativo inutile perché il Famila ritrova il giusto verso della bussola e in un amen riscappa con Macchi, Walker e Anderson a ripristinare il più venti (40-60). L’ultimo acuto lo firma Ress, portando il punteggio sul 42-64 dopo tre quarti.  Gli ultimi dieci minuti non hanno più niente da dire e così i due coach concedono spazio alle rispettive panchine. Vince Schio con il punteggio di 51-84.

MVP BASKETINSIDE.COM: Walker

CONVERGENZE BATTIPAGLIA – FAMILA SCHIO 51-84

Battipaglia: Orazzo 4, Tagliamento 5, Bonasia 3, Treffers 6, Russo 7, Ramò 2, Gray 11, Andrè, Zanoguera 8, Costa 5. Coach: Riga

Schio: Yacoubou 6, Gatti 4, Sottana 2, Battisodo, Anderson 18, Masciadri 6, Walker 17, Zandalasini ne, Ress 8, Macchi 10, Bestagno 13. Coach: Mendez

Fotogallery a cura di Antonello Conte

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy