Ragusa, presentato Davide Passalacqua

Ragusa, presentato Davide Passalacqua

Le parole del neo presidente.

Commenta per primo!

Piedi per terra, idee chiare, continuità. Si è presentato così il nuovo presidente della Virtus Eirene Ragusa, Davide Passalacqua, che ieri mattina al Palaminardi di Ragusa ha tenuto la prima conferenza ufficiale da massimo esponente del sodalizio biancoverde. Tanti i temi toccati dal nuovo presidente, che inizierà dai prossimi giorni un lavoro di ascolto e di presa d’atto delle diverse esigenze e problematiche. “Quando Gianstefano ha preso questa decisione e mi ha chiesto se mi sentivo di sostituirlo nella presidenza della Virtus Eirene, ho accettato perché ho sentito e sento che è importante dare continuità al progetto. Naturalmente parliamo di una società già vincente, e questo è da una parte motivo di vanto ma dall’altra è un qualcosa che mi spinge a fare ancora meglio. Per me inizieranno dei mesi di studio di una società che già conosco ma dovrò vedere dove si potrà migliorare. Essere all’interno di questa società tra l’altro mi permette di conoscere le figure che ci sono all’interno, conosco la storia che ci ha portato a questo punto. Adesso devo recepire i dati da parte di tutti, inizierò gli incontri e poi cercherò di mettere il mio. Ho delle idee che voglio mettere in atto, ma voglio capire con i miei collaboratori la reale fattibilità di tutto. Fabio Passalacqua, che è il nostro terzo fratello, lo indicherò come vicepresidente onorario a testimonianza dell’impegno e della presenza della nostra famiglia in questa società: un impegno ed una presenza che si rinnova e che si fa sempre più forte. La squadra quest’anno è stata fatta per raggiungere obiettivi importanti, ma ovviamente da qui a vincere qualcosa ci sono tanti se nel mezzo, per quanto ci riguarda dobbiamo tentare di vincere domenica per domenica. E’ una squadra che ha potenzialità importanti, che non so dove ci porteranno ma che ancora dobbiamo conoscere. In questo senso considero la prima partita persa con Torino un incidente di percorso, dal momento che ci mancava una giocatrice importante come Hamby e altre provenivano da infortuni o non erano in condizione. Io penso che possiamo ambire a giocarcela con tutte”

Uff.Stampa Virtus Eirene Ragusa

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy