Ruzickova non basta, la Reyer cede alla Dinamo Guvd

Ruzickova non basta, la Reyer cede alla Dinamo Guvd

Commenta per primo!

Umana Reyer – Dinamo Guvd 61-63 d.t.s.(Parziali: 16-17, 34-31, 47-39, 55-55)

Umana Reyer: Melchiori 2, Carangelo 4, Marangoni ne, Pertile 5, Peresson 4, Botteghi ne, Vanin ne, Scaramuzza 2, Formica 5, Ruzickova 26, Nicolodi 2, Zizola ne, Mandache 7, Penna 4. All. Liberalotto

Dinamo Guvd: Bakulina 4, Keretanova 13, Potemina, Drammeh 18, Kolosovkaya 10, Finogentova 2, Makhrova, Paskalenko 11, Shabanova, Sokolovskaja 1, Kulicheva 1, Majombo 3. All Socolowsky

Senza Zara e McCallum le orogranata cedono al supplementare alla formazione russa del Dinamo Guvd, squadra quotata che parteciperà alla prossima Eurocup. Oltre alla statunitense, precauzionalmente a riposo per infortunio, l’Umana Reyer non ha infatti potuto contare anche su Francesca Zara, tornata anzitempo in Italia per partecipare al funerale di Matteo Bertolazzi, figlio del presidente del Basket Parma nel quale Zara ha militato.

Quello con le russe è un incontro contraddistinto da marcature individuali e grande equilibrio. Non si registrano break significativi ad eccezione del 9-0 da parte dell’Umana Reyer nel terzo quartro (40-31) con Ruzickova che due volte in transizione infila i canestri del massimo vantaggio. Ma il divario è ricucito nell’ultimo periodo dalle russe.

La partita a tratti è molto fisica e non a caso la formazione russa si affida ai 209 centimetri di Paskalenko, ben limitata comunque da Ruzickova nell’arco dell’incontro, per trovare i due canestri che portano all’overtime.

Nel supplementare è una partenza a razzo quella della Dinamo Guvd, e la rimonta dell’Umana non si completa per un soffio: a 17” dal termine Pertiele tenta la tripla della possibile vittoria, a testimonianza del grande equilibrio fino all’ultimo, ma viene beffata dal ferro.

Da sottolineare l’ampio utilizzo delle giovani da parte dell’Umana, considerate anche le assenze di Zara e McCallum, che ha permesso di tener testa con inventiva e gioco brioso alla maggiore esperienza e fisicità delle russe.

Prossimo test per le orogranata sarà la sgambata con le slovene del Celje che è stata anticipata a sabato alle 18.00 al palasport Taliercio e non più domenica come comunicato in un primo momento.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy