A2-Salerno lotta punto a punto ma al PalaSilvestri passa Civitanova Marche

A2-Salerno lotta punto a punto ma al PalaSilvestri passa Civitanova Marche

Civitanova espugna il PalaSivlestri 67-73.

Commenta per primo!

Non bastano cuore e un +9 all’intervallo lungo per avere la meglio della Infa Feba Civitanova Marche. Quarta sconfitta in altrettante gare per il Salerno Basket ’92 che cede tra le mura amiche dopo una partita per gran parte ben giocata. Il refrain è il solito: “Peccato”. Eppure crescono molto le percentuali, le basi per un lavoro proficuo ci sono tutte.

LA GARA. Grande equilibrio nella fase iniziale. La tripla di Zolfanelli in apertura esalta il PalaSilvestri ma le avversarie rispondono punto a punto. L’asse Meschi-De Mitri vanifica un contropiede interessante al 3’, Civitanova invece riparte con più ordine. Difesa efficace però per Salerno, grazie all’utilissima Kenny a rimbalzo difensivo: ritmi intensi, 9-9 a 4’30” e punteggio esattamente al doppio nel primo parziale. Coach Russo chiede ancora più sprint, al rientro De Mitri lo accontenta in anticipo difensivo, Zolfanelli segna ancora da fuori ma Civitanova resta a contatto anche grazie a qualche disattenzione di troppo delle salernitane. Che in avanti fanno un bel basket: +6 (28-22) a 6’:30”, le marchigiane tornano a -2 e poi ci pensa la neo entrata Seskute a segnare la bomba, imitata a metà quarto da De Mitri che porta le campane sul 36-26. Le ragazze di Matassini non s’arrendono e tengono comunque il passo: a pochi secondi dall’intervallo lungo una tripla di Meschi proietta Salerno sul 45-36 al riposo. Troppo, evidentemente. Alla ripresa in tre minuti Civitanova piazza uno 0-11 che la riporta sul +1: è il momento chiave. Sblocca Ceccardi da sotto a 6’:28” ma le ospiti vanno a +6 a quattro e mezzo dalla mezzora. Difese labili, segna Meschi e accorcia De Mitri da tre (54-56) dopo un paio di minuti ma Ostojic e compagne restano col muso avanti a fine terzo quarto (57-61). Squadre stanche nell’ultimo periodo, meno realizzazioni: c’è la sagra delle palle perse e Salerno ci mette del suo, ritrovandosi a -4 prima dell’ultimo giro di lancette. Ceccardi fa il -2, poi il fallo su Perini che realizza i due liberi a 20 secondi dalla sirena. Salerno non sfrutta il possesso seguente, s’infortuna Zolfanelli ed esce anche De Mitri per 5 falli. Civitanova espugna il PalaSivlestri 67-73.

“Siamo stati un po’ polli in alcuni casi ma non era scritto da nessuna parte che avremmo giocato punto a punto contro una squadra attrezzatissima, che ha perso di 1 con Vicenza – dichiara a fine partita un rammaricato coach Russo – Di buono ho visto la solidità offensiva, che ha coinvolto tutte; di contro abbiamo sbagliato qualcosa in difesa, uno contro uno e collaborazioni. Dobbiamo migliorare nella gestione delle energie e dei falli ma il gruppo progredisce molto velocemente, risultato a parte sono soddisfatto. Siamo la squadra più giovane del torneo, la strada è giusta”.

SALERNO BASKET ’92-INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE 67-73 (18-18; 45-36; 57-61)

SALERNO: Esposito ne, Seskute 3, De Mitri 14, Fumo ne, Zolfanelli 16, Magro ne, Ceccardi 10, Assentato 6, Meschi 12, Galdi ne, Castronuovo, Kenny 6. All: Russo.
CIVITANOVA: Orsili ne, Zaccari, Perini 19, Bocola ne, Trobbiani 6, Ceccarelli 17, Ostojic 11, Scibelli 10, Mataloni 10, Marinelli, Stronati ne. All: Matassini.
Arbitri: Napolitano e Di Martino

Ufficio stampa Salerno Basket ‘92

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy