Santucci e Gorini sugli scudi, Umbertide s’impone contro Orvieto

Santucci e Gorini sugli scudi, Umbertide s’impone contro Orvieto

Commenta per primo!

Mancano per la precisione ancora 34 giorni all’inizio della stagione sportiva 2013-2014 ed ovviamente quelli che vediamo ora sul campo sono solamente gli embrioni delle squadre che si sfideranno poi per la conquista del tricolore. Le atlete sono insieme ancora da troppi pochi giorni, i meccanismi sono da rodare, le gambe e il fiato soffrono un po’ la dura preparazione atletica a cui le ragazze vengono sottoposte in questi giorni e di conseguenza non ci poteva aspettare tutto e subito.

Ma per i coach Valentinetti e Serventi questo tra Orvieto e Umbertide giocato ieri al PalaLiomatic è stato comunque un ottimo test per verificare il lavoro svolto fino ad oggi. Per la cronaca il match è finito con la vittoria delle padrone di casa 71-54, ma non è certo volto verso il risultato lo sguardo dei due staff tecnici: “Abbiamo giocato un test molto valido – dice il coach di Orvieto Tony Valentinetti – giocare contro Serventi significa giocare contro il miglior allenatore di A1. Noi siamo a metà della nostra preparazione e ci stiamo concentrando sul gruppo, sulla mentalità e sulle regole da seguire. Posso dire di avere delle sensazioni positive e di essere soddisfatto di questo primo test”. Gli fa eco Serventi: “Questo è ancora basket d’estate, e non possiamo trarre indicazioni precise anche perchè la formazione orvietana era incompleta. Sono contento però di avere un gruppo che si impegna e lavora sodo. La cosa importante era far ruotare tutte le ragazze perchè in particolar modo quest’anno la differenza la farà il gruppo, non la singola fuoriclasse.”

Un’analisi completa di Azzurra arriva dal vice di Valentinetti, Massimo Romano: “Come prima uscita siamo soddisfatti della prestazione della squadra, le ragazze si sono impegnate a fondo nel raggiungere gli obbiettivi prefissati. Nonostante i carichi di lavoro dei giorni scorsi abbiamo tenuto bene i 4 quarti, accelerando nel terzo e nel quarto periodo, dimostrando il buon lavoro fatto dal Prof. Sunny Massari. Abbiamo potuto vedere a sprazzi, sopratutto per quanto riguarda la fase difensiva, quello che vogliamo dalla squadra.

Il bilancio dei primi 15 giorni di lavoro culminati con l’amichevole di Umbertide è positivo, tutto il gruppo delle italiane lavora con grande abnegazione e sta iniziando a capire che tipo di basket deve giocare, un basket votato all’aggressività, con difesa, contropiede e letture, che lascia si spazio alle abilità personali delle ragazze, ma che comporta anche un grande dispendio di energie mentali oltre che fisiche.

Siamo molto contenti in particolare delle prestazioni di Buccianti e Bove che hanno confermato le intuizioni di coach Valentinetti in sede di mercato. Panella e Gaglio saranno le vere sorprese di questo campionato e Ridolfi sta dimostrando di potersi meritare questa A1. Puliti oltre ad essere il nostro capitano è la giocatrice ideale per il nostro gioco ed incarna lo spirito di gruppo in maniera perfetta. Mariani è perfettamente integrata nel nostro sistema di gioco, è una risorsa fondamentale e deve solo ritrovare un po’ di serenità in attacco sapendo che non ha nulla da dimostrare.

Vorrei fare una menzione particolare a Federica Martella e il gruppo delle ragazze del settore giovanile che ci sta dando una grossa mano negli allenamenti.

Ora ci sono da integrare le straniere: Morris non è stata impiegata per un affaticamento, Sutherland è ancora lontana dai meccanismi di gioco della squadra e restiamo in attesa di Maznichenko che arriverà alla fine della prossima settimana, risolti i problemi burocratici legati al visto.

L’ambiente è molto sereno e costruttivo, ad Orvieto viviamo in un’oasi del basket. La sincronia tra lo staff tecnico e quello dirigenziale è ottimale e fondamentale. Anche all’interno del nostro staff tecnico la condivisione di idee e di lavoro tra me, Valentinetti, Massari e Tringali è completa e molto produttiva, così come molto importante e professionale è l’ottimo lavoro che sta svolgendo il nostro fisioterapista Maurizio Saiu.

E’ molto radicata in noi la volontà e la determinazione nel raggiungere al più presto gli obbiettivi che ci siamo prefissati, a cominciare ovviamente da una salvezza da raggiungere il prima possibile”.

ACQUA&SAPONE UMBERTIDE: Consolini 9, Gorini 11, Ortolani 7, Villarini, Dell’Olio, Dotto 5, Putnina 8, Fontenette 8, Maino 1, Santucci 11, Ceccaroni 2, Penn 9. All. Lorenzo Serventi. Vice: William Orlando.

AZZURRA CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO: Buccianti 6, Martelli 2, Puliti 9, Bove 7, Gaglio 9, Ridolfi 10, Sutherland 6, Panella 3, Mariani 5. All. Tony Valentinetti. Vice: Massimo Romano.

Arbitri: Ceccarelli e Stefanini di Perugia.

Finale: 71-54. Parziali: 21-13; 22-15; 14-11; 14-15.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy