Schio spazza via Ragusa e rimane da sola in testa alla classifica

Schio spazza via Ragusa e rimane da sola in testa alla classifica

Il Famila batte 66-53 la Passalacqua e manda in crisi nera la squadra di coach Lambruschi

Commenta per primo!

Il Famila Wuber Schio batte la Passalacqua Ragusa e rimane l’unica squadra imbattuta in campionato. Quarta sconfitta stagionale per le ragusane, che vengono scavalcate in classifica anche da Napoli, vittoriosa contro La Spezia, e scivolano ad otto punti dalla capolista, con due sole lunghezze di vantaggio su Torino. È crisi nera per la squadra di Lambruschi, mentre possono gioire le ragazze di coach Mendez, che infliggono un divario di 13 punti ad una delle squadre più quotate, ad inizio campionato, per la lotta al titolo finale.

Schio scende in campo con Sottana, Anderson, Zandalasini, Miyem e Yacoubou, mentre Ragusa risponde con Vanloo, Consolini, Spreafico, Nicholls e Ndour.

Inizio di partita di marca scledense, con le padrone di casa che si portano subito avanti sul 4-0. Ragusa cerca di mantenere il passo e riesce a mettere il naso avanti per la prima volta, 6-7, quando viene sanzionato a Giorgia Sottana un fallo antisportivo. Inizia ad alzarsi il ritmo della partita e il clima si infuoca quando Ndour esce a prendere palla sulla linea dei 6,75 e la mette dentro da tre. Isabelle Yacoubou si sente chiamata in causa e le risponde per le rime, piazzando anche lei la tripla, sul primo ribaltamento di fronte. I tiri dalla distanza segnano la prima frazione, con Masciadri, Spreafico e ancora Ndour, che fissano il punteggio sul 23 pari al primo intervallo.

Si riparte e le cose si mettono subito male per Ragusa: infatti Ndour commette due falli consecutivi nel primo minuto di gioco, prima facendo fallo di sfondamento in attacco contro Macchi e sul possesso successivo spingendo Sottana. Coach Lambruschi la richiama subito in panchina e prova a cercare soluzioni alternative senza la spagnola sul terreno di gioco. Il Famila si carica e imprime un’accelerata alla partita, portandosi avanti fino al 32-26, ma le siciliane sono brave a tornare sotto e a reagire all’ondata arancione, andando al riposo lungo addirittura avanti per 36-37.

Il terzo quarto si apre con Ndour nuovamente in campo e con coach Mendez che risponde affidandosi all’esperienza di Macchi e Masciadri. Schio parte subito con il canestro di Miyem, ma le ragusane rientrano cariche e si portano avanti sul 38-41. Il quarto fallo di Ndour, tecnico stavolta, coincide con il controsorpasso Famila, 43-41, prima che Nicholls si inventi un grande tiro da tre che porta il risultato sul 43-44. A quattro minuti dalla fine della terza frazione, anche a Schio viene fischiato un fallo tecnico, a Isabelle Yacoubou, che rimette il risultato sul 47 pari. Si abbassano le percentuali e il quarto si chiude sul 53-49, con un bel canestro dall’angolo di Ress.

Al rientro dall’ultima pausa Jolene Andreson scuote subito il PalaRomare con la tripla del 56-49, e Schio inizia a giocare sfruttando la loro abilità nella circolazione di palla. Il risultato rimane invariato per quattro minuti, fin quando sempre Anderson appoggia al vetro in contropiede. La guardia statunitense è davvero scatenata, e con un altro tiro da tre porta il punteggio sul 61-49. Il canestro del 66-50 è una tripla di Giorgia Sottana che arriva al termine di 24 secondi densi di passaggi attorno all’area ragusana: un’azione da vedere e rivedere. La partita si chiude con una tripla di Vanloo che fissa il punteggio sul 66-53.

Ottima prova corale delle campionesse d’Italia in carica di Schio, guidate dal duo francese formato da Isabelle Yacoubou, top scorer, e Endy Miyem, che nonostante gli infortuni di Martinez e Gatti, l’indisponibilità di Tagliamento e l’influenza che ha colpito nelle scorse ore Chicca Macchi, riescono a superare nettamente una Ragusa ora davvero in crisi nera. Coach Mendez dovrà adesso preparare la partita in casa contro Mersin, in EuroLeague, prima di pensare all’insidiosa trasferta di domenica prossima a Lucca. A coach Lambruschi, il compito di rimettere insieme i cocci di una sconfitta difficile da digerire. Sempre che resti sulla panchina ragusana.

Famila Wuber Schio: Yacoubou 18, Bestagno n.e., Miyem 14, Tagliamento n.e., Anderson 9, Masciadri 5, Zandalasini 4, Sottana 9, Ress 6, Macchi 1.

Passalacqua Ragusa: Nicholls 6, Consolini 9, Gorini 2, Valerio, Spreafico 10, Formica, Brunetti 2, Bongiorno n.e., Vanloo 16, Ndour 8.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy