Seconda giornata Serie A1 Femminile: le partite ai raggi X

Seconda giornata Serie A1 Femminile: le partite ai raggi X

L’analisi degli incontri, partita per partita, in programma questo fine settimana

Commenta per primo!

La seconda giornata del campionato di Serie A1 2016/17, si articolerà in tre giorni, da stasera a domenica, a causa degli impegni di Marcella Filippi e Alice Quarta con la Nazionale 3×3, che ha portato all’anticipo delle due partite nelle quali le giocatrici saranno impegnate con la loro squadra di club.

Si inizierà, infatti, stasera alle 20:30, con San Martino di Lupari che andrà a fare visita a Vigarano.
Le venete, che hanno superato, non con poche fatiche, Umbertide durante l’Opening Day dello scorso week-end, vorranno centrare una vittoria convincente, per scacciare via le incertezze mostrate nel match di sei giorni fa.
Le ragazze di coach Solaroli, invece, sono chiamate, a confermare quanto di buono hanno mostrato nei primi due quarti della partita contro Lucca, che le ha viste andare a riposo con un vantaggio di 3 punti sulle toscane, prima di cedere negli ultimi due quarti, fino al meno 17 finale.
Ci sono due soli precedenti giocati al PalaVigarano da queste squadre nella massima serie, entrambi disputatisi nell’anno solare 2015: all’undicesima giornata del girone di ritorno 2014/15, il 23 di marzo, San Martino si impose per 78-74, e il primo novembre alla quinta giornata del girone d’andata dello scorso campionato, le ragazze di coach Abignente si confermarono, battendo le estensi 50-53 grazie ad un’ottima prestazione di Jori Davis, autrice di 18 punti e ben 12 rimbalzi.

Nel pomeriggio di domani, alle 17:30, Torino ospiterà la neopromossa La Spezia.
Entrambe le squadre sono uscite sconfitte una settimana fa dal PalaTagliate, esprimendo però ottime fasi di gioco, che le hanno viste condurre i rispettivi match per ampi tratti.
Torino, vorrà ripartire da quanto mostrato nel primo tempo contro Venezia, chiuso in vantaggio di 3 lunghezze, affidandosi nuovamente al trio Davis-Bruner-Tikvic, che nella prima giornata ha totalizzato ben 41 punti e 19 rimbalzi.
La Spezia, dopo il sorprendente 12-0 piazzato nei primi sei minuti del match contro Ragusa, cercherà di espugnare il PalaEinaudi, in uno scontro con una diretta concorrente per l’accesso ai playoff. Le ragazze di coach Corsolini, vorranno migliorare le loro percentuali nel tiro da due, che contro le siciliane, le ha viste andare a segno solo nel 42,5% dei tentativi.

La partita tra Napoli e Lucca sarà sicuramente uno degli incontri più interessanti dell’intera giornata. Sulla panchina delle partenopee siederà Nino Molino, che dopo l’esonero di coach Ricchini, avrà il duro compito di riportare subito tranquillità e risultati in un ambiente già fortemente provato dalla negativa stagione vissuta lo scorso anno. Le campane dovranno fare a meno di Gemelos, ferma per almeno un mese a causa della frattura alla mano destra.
Lucca, che ha sofferto all’esordio contro Vigarano, vorrà confermare la vittoria dello scorso anno al PalaVesuvio, quando le ragazze di coach Diamanti si imposero 50-71 con 26 punti di Harmon. L’ultima vittoria in casa di Napoli contro Lucca risale invece al 7 dicembre del 2014, quando le arancioni si imposero sulle toscane 56-54, con Bocchetti autrice di 19 punti.

Secondo impegno consecutivo con alto coefficiente di difficoltà per Battipaglia, che nel primo match tra le mura amiche ospiterà Venezia.
Nonostante il pesante passivo subìto contro Schio, le ragazze di coach Riga hanno dimostrato sprazzi di buon gioco, affidandosi a tante giovani e promettenti giocatrici, vista anche l’assenza dell’americana Brooque Williams. Non hanno infatti sfigurato le tre ’99 Chicchisiola, Verona e Trucco, e ha ben impressionato la sedicenne Elena Vella, rimasta in campo 17 minuti contro le campionesse d’Italia.
Venezia, che ha stentato nella partenza della partita contro Torino, cercherà una prova convincente, aggrappandosi alle mani calde di Fontenette e Walker, che contro le piemontesi hanno totalizzato 37 punti, catturando anche 15 rimbalzi.
Negli ultimi due incontri disputati al PalaZauli, sostanziale equilibrio tra le due squadre: alla nona giornata di ritorno dello scorso campionato, le lagunari s’imposero 59-78, con 18 punti di Ruzickova e 13 punti di Sandri in soli 18 minuti di gioco; il 13 dicembre del 2014, invece, vittoria delle padrone di casa per 72-65, con 22 punti di Tunstull e 18 punti di Tagliamento.

Sfida tutta biancoverde, quella che vedrà opposte Ragusa e Broni al PalaMinardi.
La squadra di coach Lambruschi, dopo la sconfitta in Supercoppa e la vittoria contro La Spezia, dove ha avuto un avvio di gara disastroso, è chiamata ad un importante impegno contro la sorpresa dell’Opening Day, Broni, capace di vincere con 10 punti di scarto contro Napoli, e far saltare la panchina delle partenopee. Le aquile ragusane dovranno mettere in campo tutta la loro classe e tutta la loro fisicità, per far fronte ad una formazione, quella di coach Sacchi, che ha dimostrato grande intensità di gioco oltre che un grande cuore, due dei punti di forza delle lombarde. Da valutare, in casa Broni, le condizioni di Bratka, uscita all’inizio del terzo quarto della gara d’esordio, a causa di un infortunio.

Nell’ultimo incontro di giornata, le campionesse d’Italia di Schio faranno visita ad Umbertide.
La squadra di coach Serventi, nonostante la sconfitta alla prima contro San Martino, ha avuto buone indicazioni, specialmente dal duo Brown-Mallard capace di mettere a referto 35 punti e 11 rimbalzi e vorrà sicuramente cercare un’ottima prestazione, seppur di fronte ad una delle squadre meglio attrezzate del nostro campionato.
Coach Mendez, che contro Battipaglia ha tenuto a riposo Martinez, sarà chiamato ancora una volta alla difficile decisione su quale delle quattro straniere mandare in tribuna. Possibile un turno di riposo per la statunitense Anderson, dopo gli straordinari della Supercoppa e della prima di campionato, e visto anche l’impegno affrontato martedì con la rappresentativa della Lega Basket Femminile.
L’ultima vittoria delle umbre, in casa contro Schio, risale al 7 dicembre del 2014, quando si imposero con il risultato di 83-66, grazie anche ai 26 punti di Jillian Robbins e ai 20 di Jacki Gemelos; nello scorso campionato, alla terza giornata del girone d’andata, le orange si imposero con un secco 60-91, con Macchi autrice di 16 punti e Yacoubou che ne mise a referto 11.

Meccanica Nova Vigarano – Fila San Martino           venerdì 07/10 alle 20:30
Fixi Piramis Torino – Carispezia La Spezia                  sabato 08/10 alle 17:30
Pall. Umbertide – Famila Wuber Schio                          domenica 09/10 alle 18:00
Saces Mapei Givova Dike Napoli – Gesam Gas Lucca
Treofan Battipaglia – Umana Reyer Venezia
Passalacqua Ragusa – Techedge Broni

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy